Polemica con Confcommercio sulla Giunta, Confesercenti: "Reazioni stizzite incomprensibili"

Nuova replica dell'associazione guidata da Luigi Micheletti: "Confcommercio continua nel suo ruolo di difensore d'ufficio dell'amministrazione"

"Mentre da Palazzo Gambacorti non arriva nessuna risposta alle nostre obiezioni, che riteniamo pertinenti e sicuramente costruttive nell’interesse degli imprenditori, Confcommercio continua nel suo ruolo di difensore d’ufficio dell’amministrazione comunale. Questo francamente è incomprensibile". Luigi Micheletti, presidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord, torna sulla polemica nata con l’altra associazione, dopo che questa aveva difeso l'operato dell'attuale maggioranza dopo le critiche di Confesercenti.

"Questa è l’ultima volta che rispondiamo a Confcommercio - insiste Micheletti - o meglio che la citiamo, visto che non abbiamo niente da rispondere all’associazione guidata dal duo Grassini-Pieragnoli. Noi rappresentiamo gli imprenditori che, per fortuna, continuano a darci fiducia in maniera sempre crescente. E nell’interesse esclusivo degli imprenditori abbiamo chiesto al Comune una accelerazione su temi importanti che si sono arenati. Non comprendiamo quindi le reazioni stizzite di Confcommercio da noi minimamente considerata nei nostri interventi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora Micheletti: "Se per Confcommercio ed i suoi iscritti tutto sta andando bene, vuol dire che possono tranquillamente risparmiarsi l’impegno sindacale a difesa della categoria. Noi, che come imprenditori viviamo la città in prima linea, conosciamo meglio di altri i problemi. E li rappresentiamo all’amministrazione qualunque essa sia. E lo faremo sempre senza attendere l’approvazione di altri". La conclusione del presidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord: "La politica è fuori dalla nostra associazione come speriamo lo sia anche in Confcommercio. Se poi esponenti delle associazioni, una volta lasciata la propria carica, vogliono fare altri percorsi questo non deve essere un problema. Regola che vale per tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento