Corso Italia, Polizia Municipale allontana artista di strada: scoppia la polemica

La consigliera del PD Picchi sarcastica: "Non mi venite a dire che ora Pisa non è una città sicura". L'assessore Bonanno: "Inaccettabile denigrare il lavoro degli agenti"

L'assessore Bonanno insieme al comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli (foto d'archivio)

Botta e risposta tra la consigliera comunale del PD, Olivia Picchi, e l'assessore alla Sicurezza del Comune di Pisa, Giovanna Bonanno. Al centro della diatriba l'azione operata ieri, 5 agosto, dalla Polizia Municipale di Pisa che ha allontanato un'artista di strada che si stava esibendo in Corso Italia

"La lotta alla delinquenza e al degrado a Pisa - scrive su Facebook la Picchi - continua indefessa. Qualche sabato fa due agenti di polizia municipale hanno provato a far spostare Rocco (un senzatetto molto conosciuto in città ndr) e il suo cane. Sono intervenuti i cittadini e gli esercenti in loco per prendere le sue difese e chiedere agli agenti di lasciare in pace una persona in difficoltà che non fa male a nessuno. Oggi la lotta ha interessato una ragazza che stava suonando il violino in Corso Italia. Anche in questo caso ci hanno pensato i passanti a spiegare (in inglese) alla pericolosissima terrorista, che voleva addirittura allietare il passeggio con dell'ottima musica, che doveva avere un'autorizzazione e dove rivolgersi. Poi - conclude sarcastica la Picchi - non mi venite a dire che ora Pisa non è una città sicura".

Post al quale ha risposto l'assessore Giovanna Bonanno: "Come assessore alla Sicurezza e al personale - scrive la Bonanno in una nota - non posso tollerare che chi ricopre incarichi istituzionali, come alcuni consiglieri di minoranza del PD, continui attraverso dichiarazioni pubbliche e sui social network a mortificare gli agenti della Polizia Municipale nello svolgimento del proprio lavoro, proteso, con impegno e dedizione, all’eliminazione di situazioni di illegalità ed abusivismo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ricordo alla consigliera Picchi - continua Bonanno - che nella nostra città non è affatto vietato esibirsi per gli artisti di strada, ma da mesi vige il regolamento di Polizia urbana che prevede una richiesta di autorizzazione per i musicanti. Ben venga la musica per strada, purché ciò avvenga nel pieno rispetto delle prescrizioni autorizzative previste. A Pisa ci sono regole da rispettare per la civile convivenza. Il nostro impegno per riportare decoro e legalità prevale rispetto all’idea di una città totalmente allo sbaraglio dove ognuno può fare quello che vuole, dove regna l’anarchia come piacerebbe all’esponente dell’opposizione. Noi stiamo lavorando e continueremo a lavorare per la nostra idea di città rispettosa delle regole e della legalità, disdegnando tale riprovevole concezione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Acqua potabile, dal 1° luglio scatta il divieto di uso improprio

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento