Polizia Municipale, la Rsu: "Manca il personale e il dirigente svolge anche altre funzioni"

La Rsu del Comune di Pisa interviene sulla situazione dei vigili urbani chiedendo nuovamente di incontrare il sindaco. "Da un mese e mezzo rifiuta di vederci, deve dirci come intende organizzare la PM"

"E' impensabile che l'avvocato Pietro Pescatore oltre a svolgere il compito di dirigente pro tempore alla Polizia Municipale svolga anche altre funzioni, in una situazione delicata come quella di Pisa". E' l'opinione espressa dalla Rsu del Comune di Pisa che chiede appunto che Pescatore si limiti alla direzione della PM, una richiesta avanzata anche al prefetto. "Da un mese e mezzo il sindaco si rifiuta di incontrare i sindacati e i lavoratori per affrontare la questione della Polizia Municipale - afferma Federico Giusti dei Cobas - troviamo vergognoso che si continui a nascondere dietro l'ufficio stampa. Noi vogliamo incontrare Filippeschi per sapere come intende organizzare la Polizia Municipale. Senza considerare che il piano di fabbisogno di personale è inadeguato. Basti pensare che ci sono 129 vigili urbani, con le 11 mobilità della provincia si va a 140, vale a dire 10 unità in meno rispetto alle reali necessità. C'è una graduatoria in vigore: che si attinga da quella anche per assunzioni a tempo determinato".

Infine il 'pasticcio' del comandante. "L'amministrazione comunale sapeva da tempo che il comandante Bortoluzzi sarebbe andato in pensione - sottolineano - potevano muoversi prima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In stato confusionale si mette una catena al collo e si getta in Arno

  • Meteo: dal 20 gennaio la possibile svolta fredda

  • Si dà fuoco dopo la notifica di sfratto: morto 41enne

  • Ikea ritira dal mercato un bicchiere da viaggio: può contenere sostanze tossiche

  • Calendario 'Miss Nonna 2020': tra le protagoniste anche una signora di Bientina

  • Commercio: nuova apertura in piazza delle Vettovaglie

Torna su
PisaToday è in caricamento