Ponte a Egola, Via Leporaia: la storia finisce e l'uomo imbraccia il fucile

Sulla vicenda accaduta ieri in una palazzina della frazione del comune di San Miniato emergono nuovi particolari: i due protagonisti, un settantenne e una ragazza di 23 anni, avrebbero avuto una relazione. L'uomo era conosciuto dalla famiglia della giovane

La fine di una storia passionale fra un settantenne e una ragazza di 23 anni sarebbe all'origine di quanto accaduto ieri in un condominio di Ponte a Egola, nel Comune di San Miniato, dove l'anziano, poi arrestato, si è presentato a casa della ragazza armato di un fucile da caccia con il quale ha esploso anche alcuni colpi contro la porta di una vicina che ha offerto rifugio alla giovane.

I carabinieri mantengono il massimo riserbo sulla vicenda, ma dalle testimonianze dei vicini, sembra che l'uomo sia stato visto spesso vicino alla palazzina di via Leporaia a bordo della sua Opel Corsa grigia. Secondo i carabinieri, l'uomo era conosciuto dalla famiglia della giovane che aveva una sorella più piccola e due fratelli maggiori. Nella storia potrebbero avere un ruolo importante anche i soldi, ma anche su questo aspetto non ci sono conferme da parte dei militari dell'Arma.

Secondo quanto ricostruito l'uomo sarebbe riuscito a farsi aprire il portone del condominio e si è diretto al terzo piano, dove si trova l'appartamento della famiglia della ragazza. Ha aperto la porta con varie spallate urlando con in bracco il fucile da caccia regolarmente denunciato, ma impropriamente
portato all'esterno della sua abitazione.
Le grida hanno richiamato l'attenzione della vicina che ha aperto la porta per vedere quel che accadeva, offrendo una via di fuga alla giovane che si è rifugiata nell'appartamento. A quel punto l'uomo ha cominciato a sparare contro la porta, ma non è riuscito nell'intento di aprirla. Due carabinieri sono riusciti ad avvicinarsi dal piano inferiore, prima tranquillizzandolo e poi riuscendo a immobilizzarlo e a disarmarlo, approfittando di un suo momento di distrazione. L'ispezione all'arma ha rivelato che l'uomo aveva il colpo in canna.

E' stato arrestato fra gli applausi dei residenti per tentato omicidio plurimo, sequestro di persona, porto abusivo d'arma, resistenza a pubblico ufficiale e violazione di domicilio. (fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Cadavere nel parcheggio ad Ospedaletto: disposta l'autopsia

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • Pontedera, si ribalta con l'auto: un ferito e traffico interrotto

Torna su
PisaToday è in caricamento