Nuovo stadio, le associazioni ambientaliste: "Attirerà traffico, serve ripensare la variante"

La città ecologica, Fiab e Legambiente Pisa espongono criticità e formulano proposte per correggere il progetto che sarà votato nel prossimo Consiglio Comunale

Lanciano un mònito in 8 punti le associazioni ambientaliste La città ecologica, Fiab e Legambiente Pisa sulla 'Variante Stadio', che sarà discussa in Consiglio Comunale il prossimo 10 settembre. Il pericolo, secondo loro, è che la riqualificazione dell'Arena Garibaldi e dell'area circostante alla fine non risolva i problemi del quartiere, in quanto le previsioni vanno a "raddoppiare la capienza, inserendoci estesi spazi commerciali che saranno attivi anche durante la settimana. Questi cambiamenti impongono una radicale riorganizzazione della mobilità dell'intero quartiere per evitare che i disagi, già oggi pesanti, diventino insostenibili".

"La sfida più ardua - affermano - non è tanto quella di creare nuovi parcheggi (ai margini dell'abitato vi sono ancora ampi spazi non edificati) quanto quella di riuscire a fermare le auto nei parcheggi scambiatori esterni al perimetro del quartiere". "Ci sembra - è il giudizio - che l'attuale impostazione dell'intervento rischi di produrre effetti deleteri, attirando ulteriore traffico".

Punti critici e proposte 

PIU TRAFFICO. "Le modifiche prefigurate nella variante impatteranno anche durante la settimana secondo le associazioni, in una zona già congestionata: "Gli interventi di mitigazione devono pertanto essere strutturali e non possono limitarsi agli eventi".

AUTOBUS. "L'attuale variante è estremamente lacunosa e vaga riguardo ai provvedimenti di limitazione della sosta e del traffico che si intendono adottare per tutelare il quartiere. Anche gli interventi di promozione della mobilità ciclistica e pedonale necessitano di esser definiti con maggior dettaglio. Ma forse il capitolo che maggiormente andrebbe ampliato riguarda il potenziamento del trasporto pubblico, che è lo strumento più adeguato per organizzare in
maniera efficiente il movimento di grandi quantità di persone dirette nello stesso luogo".

TANTI NEGOZI. La grandezza e l'eterogeneità di esercizi commerciali previsti attrarrà persone, e quindi traffico, ma anche necessità di presenza di camion per le forniture. Fanno alcuni esempi di numeri La città ecologica, Fiab e Legambiente Pisa: "Il nuovo progetto di stadio prevede al suo interno una superficie di vendita di 2500 mq per una superficie commerciale complessiva di 3650 mq ai quali si aggiungono 1200 mq di superficie di somministrazione di cibi e bevande e un'area espositiva del Pisa Calcio di 320 mq. Per capirsi il nuovo supermercato Lidl sulla via Aurelia, che per l'insegna è il più grande della Toscana, si estende su una superficie complessiva di circa 2.600 mq. Si prefigura quindi un enorme centro commerciale incompatibile in un'area residenziale densamente popolata".

PARCHEGGIO (NON) SCAMBIATORE. "Dallo studio Tages emerge molto chiaramente una verità che ogni abitante del quartiere conosce bene: durante la settimana la difficoltà di parcheggio nella zona è fortemente correlata all'afflusso dei pendolari che utilizzano questa zona, in maniera impropria, come parcheggio scambiatore. Per porre rimedio a questo problema non vanno realizzati altri parcheggi dentro il perimetro del quartiere (che anzi avrebbero solo l'effetto deleterio di attrarre ulteriore traffico), ma bisogna invece allargare la zona delle strisce blu almeno fino a via Nazario Sauro".

BUS-NAVETTA. Le associazioni propongono una diversa organizzazione della sosta, più diffusa: "Per evitare di aumentare la pressione del traffico sul quartiere sarebbe opportuno che su ogni direttrice che conduce verso lo stadio fossero presenti dei parcheggi in corrispondenza del perimetro dell'abitato; di conseguenza invece di potenziare il comparto Paparelli-Brennero, dove già ora i parcheggi presenti sono numerosi, bisogna prevedere un certo numero di
parcheggi nella zona a nord del passaggio a livello di via XXIV Maggio, a meno di 1 km dall'ingresso dello stadio. Proprio su questa direttrice sarebbe molto facile istituire un servizio di bus-navetta efficiente e veloce; tale servizio dovrebbe essere gratuito per chi ha il biglietto della partita".

SENSI UNICI. Per aumentare gli spazi destinati alla mobilità ciclistica e pedonale "è necessario istituire sensi unici (in direzioni opposte) su viale Giovanni Pisano e via XXIV Maggio in modo da ricavare un percorso ciclopedonale che va dall'Arena Garibaldi diretto fino ai Passi. Questo percorso sarebbe utile sia in occasione degli eventi sportivi che, soprattutto, per la vita quotidiana del quartiere. Inoltre bisognerebbe approfittare di questi interventi per realizzare
finalmente una pista ciclabile tra Pisa e San Giuliano Terme; anche quest'opera sarebbe utile sia in funzione dello stadio che per offrire un'alternativa sostenibile ai pendolari".

ZTL. "In occasione degli eventi - proseguono - è necessario istituire un’ampia ZTL, controllata elettronicamente e accessibile solo a biciclette e mezzi pubblici non inquinanti. Tale ZTL deve coprire l'area nel raggio di 400 metri dallo stadio, in modo da debellare il fenomeno del parcheggio selvaggio che attualmente affligge la zona a ridosso dell'Arena, e al contempo garantire l'efficienza dei collegamenti dei bus-navetta verso i parcheggi scambiatori".

PIANIFICAZIONE. "L'approvazione di questa variante - concludono le associazioni - dovrebbe essere contestuale a quella del Piano urbano della mobilità sostenibile (PUMS), che è uno strumento che il Comune dovrebbe aver già predisposto da tempo. Il PUMS è certamente necessario affinché questa trasformazione si inserisca in maniera coerente in un piano complessivo della mobilità, piano che, per essere efficace, va pensato in un'ottica di area vasta coinvolgendo il Comune di San Giuliano Terme, che confina con il quartiere interessato dalla variante".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento