Lotta alla processionaria a Volterra: sanzioni ai privati che non rimuovono i nidi

Nei casi si riscontri la presenza di tali nidi adottare immediatamente, a propria cura e spese, tutti gli interventi occorrenti per l'eliminazione

Obbligo di interventi per la lotta alla processionaria del pino su proprietà privata. E’ quanto ordina il sindaco di Volterra Marco Buselli che ha emanato un’ordinanza che obbliga "tutti i proprietari di aree verdi e gli amministratori di condominio che abbiano in gestione aree verdi private sul territorio comunale, di effettuare le opportune verifiche sugli alberi a dimora nelle loro proprietà, al fine di accertare la presenza dei nidi di processionarie" si legge nel documento.

"Nei casi si riscontri la presenza di tali nidi, di adottare immediatamente, a propria cura e spese, tutti gli interventi occorrenti per un'efficace lotta alla processionaria ed in particolare: di provvedere alla tempestiva rimozione dei nidi delle processionarie mediante taglio dei rami, da parte di operatori adeguatamente protetti, avvalendosi anche di ditte specializzate; di procedere al successivo abbruciamento, nel rispetto del dettato dalle norme in materia di igiene; di segnalare con opportuna cartellonistica, la presenza delle larve nelle zone soggiacenti le chiome infestate, nel caso non sia possibile effettuare la rimozione dei nidi".

In caso di mancato rispetto delle disposizioni sono previste sanzioni da 25 a 500 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento