Sicurezza, finanziati 22 progetti di rigenerazione sociale urbana: iniziative anche nel pisano

Diversi i Comuni della nostra provincia che si sono aggiudicati il finanziamento della Regione per tentare di arginare situazioni di degrado e insicurezza

Ventidue progetti di rigenerazione sociale urbana, da portare avanti coinvolgendo i cittadini che abitano in quartieri di paesi e città che si
stanno dimostrando più fragili di altri. Alla base l'idea che un luogo più vissuto e frequentato è maggiormente sicuro o almeno si abbassa la percezione di insicurezza. Piazze e quartieri dove al posto di fondi sfitti tornano a fiorire attività commerciali o culturali e dove la
gente scende in strada, si incontra e non si chiude in casa sono un deterrente a situazioni di degrado e criminalità.
Dopo l'esito positivo dei progetti pilota finanziati l'anno scorso in una dozzina di città, la Regione torna a finanziare queste esperienze, con 715mila euro per ventidue diversi progetti.

Diversi i progetti finanziati in provincia di Pisa:

- a Calcinaia l'intervento sulla sicurezza sociale urbana diventa l'occasione per migliorare ed aumentare la vitalità degli spazi pubblici e a uso collettivo, con un'attenzione particolare ai giovani e alla frazione di Fornacette: uno strumento per aggredire anche il problema del bullismo e contrastare abbandono scolastico e comportamenti e stili di vita rischiosi e dannosi per il salute che le statistiche registrano in aumento.

- troppi fondi sfitti a Perignano, frazione del comune di Casciana Terme Lari: l'obiettivo è ‘popolarli' di giovani imprenditori, artisti e creativi, con la collaborazione anche delle associazioni di categoria.

- a Montopoli Valdarno si propongono azioni sui giovani fino a venti anni ed eventi per animare gli spazi pubblici, da ripetersi tutto l‘anno, al 'Bosco dei Frati', vicino alla stazione ferroviaria.

- quartiere stazione sotto i riflettori anche a Pontedera: gli obiettivi del progetto sono riqualificare il tessuto urbano e sociale e migliorare le
condizioni di vita e di benessere. C'è anche l'idea di dar vita ad uno spazio di coworking per giovani professionisti.

- a San Giuliano Terme il Comune ha proposto un progetto che interessa la frazione di Ghezzano e il parco pubblico Luciano Pratali, dove sono cresciuti negli ultimi tempi gli atti vandalici. L'obiettivo è innescare un processo di partecipazione di quei luoghi da parte dei residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Torna su
PisaToday è in caricamento