Disabili, progetto 'Anche noi': si cercano aziende per l'inserimento lavorativo

L'obiettivo è far partire presso le imprese stage formativi, con poi seguente possibilità di assunzione. Coinvolte nel progetto della Sds le associazioni di categoria CNA, CIA e Coldiretti

E' partita la fase operativa del progetto della Società della Salute pisana 'Anche noi', iniziativa finanziata con 700mila euro dalla Regione Toscana nell'ambito dei bandi europei POR-FSE per il periodo 2014-2020. Il tema è l'inserimento lavorativo dei disabili, compreso chi ha problemi di salute mentale. L'obiettivo è formare e posizionare all'interno delle aziende 100 persone nella forma dello stage, dando un'opportunità concreta di sbocco lavorativo.

Partner del progetto sono le associazioni di categoria pisane CNA, CIA e Coldiretti, insieme al ruolo formativo dei soggetti del terzo settore. La 'filiera' del progetto prevede infatti l'iniziale impegno dei servizi sociali, che con vari gruppi di lavoro definisce caratteristiche e competenze delle persone in carico, al fine poi di avviare una formazione ulteriore utile a valorizzare i punti di forza dei disabili, in modo da presentarli alle associazioni di categoria. Saranno infine ad attivarsi per l'attività di matching, cioè mettere in contatto l'offerta di lavoro con la domanda.

Un tutor esterno seguirà tutto il progetto formativo personale costruito, affiancando il tirocinante durante tutto il percorso e svolgendo funzioni di mediazione tra l'azienda, i servizi e il tirocinante stesso. Il periodo di stage ha una durata minima di 6 mesi, con un monte orario settimanale da concordare in funzione delle necessità e delle possibilità della persona da inserire. In media sono previste circa 10 ore settimanali.

Attualmente per lo stage sono pronti in 40 sui 100 previsti, mentre le aziende che hanno dato disponibilità sono una ventina. Sono in corso gli incontri informativi e formativi per le imprese da parte di CNA, CIA e Coldiretti, in modo da raggiungere una quota di stage attesa dalla Regione di circa l'80% dei coinvolti, quindi 80 persone.

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto hanno partecipato l'assessore e presidente della Sds Sandra Capuzzi ed i rappresentati delle associazioni di categoria. "Abbiamo sposato da subito questo progetto - ha affermato il presidente di CNA Pisa Matteo Giusti - sia per il motivo sociale, in quanto ogni impresa ha il compito di avere una ricaduta positiva sul territorio non solo legata al reddito, sia che per il valore aggiunto che un'azienda può ottenere con un nuovo inserimento lavorativo. Si può infatti scoprire una professionalità prima imprevista. Non sarà il caso di tutti, ma è giusto dare questa opportunità".

Fabrizio Filippi, Presidente di Coldiretti Pisa: "La ricerca di imprese è già iniziata. In ambito agricolo non è facile, ci sono tipologie di lavori a volte meno favorevoli, ma vediamo un discreto interesse da parte delle aziende. Per progetti simili in passato abbiamo avuto risultati sia positivi che non all'altezza delle aspettative, cercheremo di ottenere l'utilità sia del tirocinante che dell'impresa". Il direttore CIA Pisa Stefano Berti: "Il mondo contadino ha una predisposizione naturale alla solidarietà, nonostante le difficoltà del mercato, di convergenze come i danni del maltempo e di una normativa che spesso è un po' un impedimento. Cercheremo di farci carico di quello che è un problema della collettività, lo riteniamo un dovere".

"Ringrazio le aziende che partecipano e che parteciperanno - ha concluso Sandra Capuzzi - in molti casi riorganizzare l'azienda per accogliere un disabile porta dei benefici in termini di attenzione e gestione delle risorse, ma non è scontato farlo. Certamente aprire la possibilità di stage a chi ha difficoltà mentali richiede un impegno diverso da parte delle aziende, è qui che emerge ancora di più il senso dell'iniziativa. Devo dire infatti che, nonostante sia un periodo storico dove i valori si vanno un po' perdendo, c'è ancora l'idea dell'impresa che pensa all'interesse del proprio territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento