Turismo e disabilità: "Un marchio per l'accessibilità turistica della città"

On line da martedì una webmap in cui vengono valutate le caratteristiche di una cinquantina di strutture ricettive e monumenti del centro

La presentazione del progetto al ristorante Itaca

Una mappa on-line, con la relativa app, di circa 50 strutture turistiche, culturali e ricettive del centro città accessibili ai disabili. E’ il frutto del lavoro realizzato all’interno del progetto di cooperazione europea ITACA (Itinerari Turistici ACcessibili e Aperti), di cui la Società della Salute della Zona Pisana è l’ente capofila, che si è aggiudicato un finanziamento di circa 1,4 milioni di euro del Programma del Fondo Europeo per lo sviluppo regionale 'Interreg Italia Francia Marittimo'. "L'obiettivo di questo lavoro - spiega la coordinatrice del progetto Itaca, Arianna Buti - è quello di creare un marchio per il turismo accessibile, sempre più richiesto a livello mondiale, della zona dell'alto Tirreno, realizzando un portale in due lingue che contenga una mappatura dell'accessibilità turistica delle province costiere di Toscana, Liguria, Corsica, Sardegna e alpi Costa Azzurra". 

Un'iniziativa che in città ha preso il via lo scorso anno coinvolgendo enti, operatori e associazioni. Due gli itinerari turistici mappati: il primo che parte dall’aeroporto e, passando da piazza della Stazione, attraversa tutto l'asse pedonale (Corso Italia, Borgo Stretto, Piazza dei Cavalieri, via Santa Maria) per arrivare al Duomo; il secondo il tour delle Mura Pisane. Circa 70 i soggetti che hanno dato la loro disponibilità ad essere testati secondo criteri e schede di valutazione redatte dal soggetto ceritifcatore Handy Superabile. Di questi, circa una cinquantina sono già stati 'mappati', mentre gli altri saranno inseriti gradualmente all'interno del portale. Oltre ad esercizi privati, hanno collaborato anche il Sistema museale pisano, l’Università di Pisa e l’Opera Primaziale, il Centro Servizi San Rossore, la Scuola Normale Superiore.

"Il nostro team - spiega Stefano Paolicchi, presidente dell’associazione Handy Superabile - ha verificato con accuratezza accessi, aree comuni, camere, percorsi interni, ristoranti, bar, servizi igienici, compilando la scheda e acquisendo tutte le informazioni relative alla fruibilità degli spazi e servizi. Il materiale e le informazioni sono state poi inserite nella piattaforma web. Oltre alle caratteristiche dei luoghi, sono inseriti anche dei virtual tour di alcune strutture scelte da Handy Superabile in base all’accessibilità e alla fruibilità. In questo modo la persona disabile che dovesse trovarsi a prenotare una vacanza lo potrà fare senza poi trovarsi di fronte a brutte sorprese. Devo dire che, dati alla mano, la situazione pisana è particolarmente positiva rispetto ad altre realtà, come ad esempio la vicina Lucca".

Nella mappa sono riportati anche dettagli utili per i trasferimenti in città per chi arriva all’aeroporto o alla stazione: fermati di bus e taxi più o informazioni sui parcheggi per disabili. In particolare al Pisa Mover è dedicato un video che ne mostra l’accessibilità per persone in carrozzina o non vedenti. "Questa mappatura - ha detto la presidente della Sds Pisana Sandra Capuzzi - rappresenta un traguardo importante e un’opportunità per le imprese del territorio che hanno l’occasione di aumentare la propria competitività internazionale grazie a un marchio riconoscibile anche all'estero, rivolgendosi a un segmento di clientela spesso trascurato". I clienti colpiti da una qualche forma di disabilità "rappresentano infatti ormai il 10% dei turisti a livello internazionale - afferma Roberto Guiggiani, responsabile del comitato tecnico del progetto - ed offrire loro servizi di qualità significa davvero lavorare per un turismo accessibile a tutti".

Una versione demo della webmap è on-line da questa mattina, martedì 22 maggio, all’indirizzo www.itacaturismoaccessibile.it, e riporta le schede di oltre 50 strutture. Il lavoro di mappatura continuerà anche nei prossimi mesi in cui il sito sarà ulteriormente arricchito sia aggiungendo altre strutture sia completando le schede già presenti. I soggetti interessati all’ottenimento del marchio dell’accessibilità turistica possono compilare la manifestazione di interesse che sarà riportata sul sito www.sdszonapisana.it nei prossimi giorni. Al termine del progetto i report saranno fruibili sul sito di Handy Superabile e sul sito della Regione Toscana, www.visituscany.it

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Incidente tra due auto e un camion all'ingresso della Fi-Pi-Li

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento