Mercato di Navacchio: presentato il progetto per il rilancio

Tra le novità l'eliminazione di 25 postazioni inutilizzate con un conseguente allargamento dello spazio tra i banchi

Foto d'archivio. Sotto, da sinsitra: Paola Rosellini, Alessio Giovarruscio, Patrizia Favale, Simone Romoli

Rilanciare il mercato settimanale del lunedì mattina a Navacchio, che ad oggi conta oltre cento operatori attivi. É questo l'obiettivo della nuova riorganizzazione, proposta dal Comune e approvata dalle organizzazioni di categoria, che è stata presentata stamani, martedì 18 dicembre, in municipio a Cascina. "Il mercato di Navacchio ha delle problematicità annose - ha detto Patrizia Favale, assessore al commercio di Cascina - che andavano assolutamente affrontate. In questo mese e mezzo, da quando sono diventata assessore, ho ascoltato le associazione di categoria e incontrato gli operatori commerciali, e oggi presentiamo il progetto per il mercato di piazza la Pira e via Brodolini a Navacchio". 

Tra le novità l'eliminazione di 25 postazioni inutilizzate con un conseguente allargamento dello spazio tra i banchi. "Abbiamo migliorato la fruibilità del mercato per le persone, l'accessibilità per i disabili, l'accesso ai mezzi di soccorso. In questo modo i banchi restituiranno una continuità visiva per i clienti, senza spazi vuoti. Al tavolo di consultazione ho anche suggerito un conta-persone per conoscere l'effettiva affluenza al mercato, un totem promozionale fra viale 2 Giugno e via Tosco Romagnola con una foto dall'alto del mercato per segnalarne la presenza. Inoltre, con l'assessore al bilancio, Dario Rollo, è allo studio l'abbassamento della Cosap, il canone per l'occupazione del suolo pubblico, sia per le occupazioni abituali che per quelle occasionali, fino ad un massimo del 50%".

A promuovere il progetto anche le associazioni di categoria. "Il progetto - ha detto Alessio Giovarruscio, referente Fiva Confcommercio Pisa - è pieno di buonsenso e cerca di ridare dignità al mercato e a chi vi lavora". "Un primo passo - ha detto invece Simone Romoli dell'Anva Confesercenti Pisa - verso una soluzione definitiva, con l'impegno di riconfrontarci periodicamente sull'andamento del mercato, per incrementarne l'affluenza e la vivacità". 

"Voglio sottolineare che il Comune di Cascina ha provveduto a redarre il nuovo progetto del mercato di Navacchio con le proprie professionalità interne - ha sottolineato Paola Rosellini, responsabile della macrostruttura affari generali del Comune di Cascina, cui afferiscono gli uffici commercio e attività produttive - senza ricorrere ad incarichi esterni, così come era stato fatto in sede di redazione del piano del commercio su aree pubbliche, un provvedimento atteso da circa 17 anni. E' stato il personale interno che ha sviluppato il progetto del mercato di Navacchio, ha studiato le norme regolamentari e ha curato la concertazione con tutti i soggetti interessati. Quindi un plauso va fatto a tutti gli uffici che ci hanno lavorato". 

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

Torna su
PisaToday è in caricamento