I Passi, c'è il progetto di riqualificazione: ecco tutti i dettagli

Per realizzare il progetto servono tra i 12 e i 14 milioni di euro. Decisivi i fondi europei del Programma di Innovazione Urbana. Filippeschi: "Seconda parte di mandato dedicata alla riqualificazione dei quartieri periferici"

Il progetto di riqualificazione del quartiere. Sotto un momento la conferenza stampa di presentazione

Migliorare la qualità urbana e la vita dei residenti senza trascurare gli aspetti legati alla sicurezza e alla mobilità. Sono questi gli obiettivi del progetto di riqualificazione del quartiere I Passi. Il progetto ha un valore complessivo compreso tra i 12 e i 14 milioni di euro e, dopo la discussione con i residenti, concorrerà per aggiudicarsi i finanziamenti previsti dal PIU (Programma di Innovazione Urbana).

"Si tratta di fondi europei - spiega l'assessore comunale all'Urbanistica, Ylenia Zambito - che transitano dalla Regione attraverso una serie di bandi. In questo caso la cifra messa a disposizione è di 54 milioni di euro, da distribuire in 14 aree della Toscana. Noi abbiamo deciso di concorrere con un progetto per riqualifcare il quartiere de I Passi perchè pensiamo sia quello con la maggior possibilità di aggiudicarsi i fondi. Il bando premia infatti i progetti che sono immediatamente cantierabili, con la possibilità, da parte della Regione, di cofinanziare fino all'80% del valore complessivo dei lavori".

Soddisfatto il sindaco di Pisa, Marco Filippeschi. "La seconda parte di mandato - afferma Filippeschi - ha come obiettivo quello di andare a riqualificare i quartieri più periferici. In quest'ottica abbiamo già ottenuto risultati eccezionali al Cep, stiamo proseguendo con Sant'Ermete, e in futuro proseguiremo con I Passi. Mettiamo al centro del progetto il recupero di marciapiedi e strade interne, verde compreso, migliorando la vivibilità e la sicurezza del quartiere".

IL PROGETTO. Nel dettaglio il progetto prevede di intervenire su sei 'linee': anziani, disabili, animazione e partecipazione, educazione, sicurezza e mobilità. "Tra gli obiettivi principali - prosegue la Zambito - anche il recupero e la valorizzazione di aree ed edifici pubblici. L'idea è quella di 'disegnare' il quartiere con un nucleo centrale di case circondato, tutto intorno, da strutture che lo chiudono urbanisticamente, in modo da evitarne, in futuro, una ulteriore espansione".

In quest'ottica si prevede il recupero di un fabbricato "da cui - afferma il presidente di Apes, Lorenzo Bani - potrebbero nascere dodici alloggi Erp, per la coabitazione giovani-anziani. In questo modo si potrebbero evitare tutti quei problemi legati all'isolamento di quest'ultimi". Sempre per quanto riguarda gli anziani è anche prevista la realizzazione, nell'area più a nord del quartiere, di orti sociali.  "Passando ai disabili - continua la Zambito - nel progetto c'è invece la realizzazione di un nuovo centro diurno e di un percorso vita all'aperto".

Per migliorare la qualità della vita sono in programma tre interventi: il recupero funzionale del Centro Sociale, la demolizione e successiva costruzione di un nuovo impianto sportivo pubblico e una nuova piazza da utilizzare come spazio mercato e per inizitive di quartiere. Previsto anche l'ampliamento dell'asilo nido ed una nuova illuminazione 'intelligente' per garantire maggior sicurezza. "Verrà infine migliorata anche la mobilità - afferma ancora l'assessore Zambito - grazie alla risistemazione dei marciapiedi, all'eliminazione delle barriere architettoniche, alla razionalizzazione del verde pubblico e dei viali interni al quartiere. Infine - conclude l'assessore - verrà realizzato un piccolo parcheggio scambiatore, per incentivare i pendolari all'utilizzo dei mezzi pubblici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ASSEMBLEA PUBBLICA. Per valutare il progetto dell'amministrazione è stata indetta per lunedì 14 dicembre alle 18 in piazza Cuomo, 1 (nella sala Spi-Cgil) un'assemblea pubblica alla quale parteciperanno sia il sindaco Filippeschi che l'assessore all'Urbanistica Zambito. "I cittadini sono invitati - ha spiegato la presidente del Ctp 6 Federica Ciardelli - e potranno portare il loro contributo. Come Ctp abbiamo accolto questo progetto con grande entusiasmo. Confidiamo nell'amministrazione affinchè riesca a reperire i fondi per poterlo portare a compimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento