Giugno Pisano, si parte: presentato il programma degli eventi

Luminara, Palio di San Ranieri e Gioco del Ponte saranno come sempre gli assi portanti di un mese ricco di iniziative

Musica, spettacoli, presentazione di libri e incontri. Senza dimenticare la Luminara (16 giugno), il Palio di San Ranieri (17 giugno) e il Gioco del Ponte (29 giugno), da sempre gli assi portanti sui quali si regge la rassegna. Tutto pronto per il Giugno Pisano 2019. Il programma degli eventi, consultabile sul sito del comune di Pisa, è stato presentato questa mattina, 30 maggio, con una conferenza stampa a Palazzo Gambacorti.

"Il Giugno Pisano di quest'anno - ha affermato l'assessore alle Tradizioni storiche, Filippo Bedini - ha un doppio obiettivo. Da un lato rafforzare lo spirito di appartenenza dei pisani attraverso la riscoperta delle tradizioni e della storia cittadina. Dall'altro promuovere Pisa dal punto di vista turistico, anche attraverso la diffusione dei vari materiali promozionali che verranno distribuiti". Ad aprire la rassegna sarà domani, 31 maggio al Teatro Verdi, il XX  concerto annuale dell'Università di Pisa. A chiudere il cartellone, il 30 giugno, sarà invece l'incontro 'A spasso sulle Mura con renzo Castelli'. "Un programma a 360° - ha affermato la consigliera leghista e presidente della Commissione Cultura del comune di Pisa, Maria Punzo - che riesce a tenere insieme cultura, turismo e aspetti religiosi".

Soddisfatto anche il sindaco, Michele Conti. "Il Giugno Pisano - ha detto Conti - è forse il momento più importante per la nostra città, soprattutto per promuoverla dal punto di vista turistico. Negli ultimi anni la rassegna si è un pò chiusa in se stessa, diventando una sorta di festa paesana. Il nostro obiettivo è quello di rilanciarla per spingere i visitatori ad apprezzare le bellezze di Pisa anche al di là della sola Torre".

Cuore della rassegna sarà come sempre la Luminara che si svolgerà come ogni anno la sera del 16 giugno. "Avevamo pensato di tornare al passato - afferma ancora Bedini - con i fuochi d'artificio sparati dalla sola Cittadella e la sfilata della pala di San Ranieri lungo il fiume. Abbiamo però avuto una interlocuzione con la questura e, almeno per quest'anno, l'idea non è praticabile per ragioni di sicurezza. I fuochi verranno quindi sparati come sempre dal fiume".

Dal punto di vista comunicativo il Comune di Pisa collaborerà con le aziende partecipate per promuovere la rassegna, in particolare Farmacie Comunali e Pisamo. A collaborare anche Ctt Nord: le pensiline di attesa della città saranno infatti decorate con 6 disegni realizzati dagli alunni del Liceo Russoli. E' inoltre partita ieri, 29 maggio, un campagna di comunicazione 'mobile' sugli autobus urbani ed extra urbani della compagnia in alcune delle principali città toscane. Infine sono stati realizzati due video-spot promozionali rispettivamente di 30'' e 90'' per la pubblicazione sui canali sociale e siti internet.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

Torna su
PisaToday è in caricamento