San Prospero di Cascina: proteste accese in Via dei Mille

Gli abitanti di via dei Mille in San Prospero protestano dopo una variazione della viabilità che sta creando disagi e fastidi inimmaginabili sino a poco tempo fa: cartelli e striscioni appesi lungo la strada

Gli striscioni di protesta in via dei Mille

Un senso unico cambiato e, da un giorno all'altro, una marea di macchine in più sotto casa. Questa è la ragione principale per la quale protestano gli abitanti di Via dei Mille dopo il senso unico di cinquanta metri applicato in via di Mezzo Sud, tra via Giuntini e proprio Via dei Mille.
Tutto il traffico che prima transitava appunto in via di Mezzo Sud si è spostato tra le villette e i giardini di via dei Mille, sino a poco tempo fa un'oasi di tranquillità, ed è per questo che gli abitanti di quelle zone hanno cominciato una protesta fatta di striscioni fuori dalle proprie case.

“Non siamo stati per niente consultati - dice Carlo Donati, un cittadino del posto - e ci siamo ritrovati tutto questo traffico sotto casa. Abbiamo fatto partire una raccolta di firme consegnata al Comune di Cascina dal quale speriamo di ottenere una risposta quanto prima. Da un'area quasi isolata fino a poco tempo fa, tra le numerose costruzioni e questa nuova viabilità, ci troviamo ora a dover far fronte ad una situazione insostenibile”.

Effettivamente tutto il traffico diretto in queste zone e proveniente dall'uscita Navacchio della Superstrada Fi-Pi-Li transita in via dei Mille, dove i bambini continuano a giocare per strada tra la preoccupazione dei genitori.

GUARDA IL VIDEO DELLA PROTESTA

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento