Piazza dei Cavalieri, il Comitato residenti di Santa Maria: "Piazza fuorilegge"

Il Comitato era presente all'inaugurazione della storica piazza pisana per denunciare i numerosi reati commessi ogni notte in quella zona del centro storico: urla e ubriachi disturbano il sonno degli abitanti

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un comunicato del Comitato dei residenti del Quartiere Santa Maria presente all'inaugurazione di Piazza dei Cavalieri.

"Numerosi cittadini aderenti al Comitato dei Residenti del Quartiere di S.Maria erano presenti, sabato 15 dicembre alle ore 12, all’inaugurazione della nuova pavimentazione di Piazza dei Cavalieri per raccogliere nuove adesioni e per distribuire un volantino che denuncia lo stato di illegalità della piazza.
La decisione di partecipare è stata presa, autonomamente da altre iniziative di protesta, dall’assemblea dei residenti svoltasi all’Hotel Duomo giovedì scorso, convocata dal Comitato costituitosi a seguito della petizione popolare “NO all’asse pedonale nel quartiere di S.Maria/Facciamo funzionare meglio la ZTL” consegnata al sindaco di Pisa corredata da 749 firme.

Sabato mattina la manifestazione degli abitanti del quartiere è avvenuta in forma pacifica, con lo scopo di richiamare l’attenzione delle autorità sui gravi problemi di ordine pubblico e di sicurezza, che da tempo affliggono questo luogo di grande valore storico ed artistico, ora riportato al suo antico splendore.
Nel volantino, intitolato “Piazza fuorilegge!”, è stato riportato l’elenco dei reati sanzionati dal codice penale commessi quasi ogni notte: Art. 639 Deturpamento e imbrattamento di cose altrui; Art. 659 Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone; Art. 660  Molestia o disturbo alle persone; Art. 674 Getto pericoloso di cose; Art. 688 Ubriachezza; Art. 690 Determinazione in altri dello stato di ubriachezza; Art. 691 Somministrazione di bevande alcooliche a persona in stato di manifesta ubriachezza; Art. 733 Danneggiamento al patrimonio archeologico, storico o artistico nazionale. A questi reati si aggiungono illeciti amministrativi di vario genere.
Gli abitanti del quartiere sono stanchi di questa situazione che si protrae da tempo e chiedono anzitutto un sollecito intervento volto ad evitare gli abusi.

Sono inoltre convinti che la creazione dell’asse pedonale nel quartiere favorirà l’estensione della c.d. movida, già presente in piazza dei Cavalieri, in direzione di quelle strade, come via S.Maria , ove si trovano numerosi esercizi commerciali adibiti alla vendita di cibi e bevande, anche alcooliche, con un aumento dell’inquinamento acustico ed una turbativa inaccettabile del diritto alla quiete ed al riposo delle persone.

Il Comitato dei Residenti di S.Maria rinnova la richiesta formulata al Prefetto di Pisa di stipulare, su modello di quanto fatto per Piazza delle Vettovaglie, un Protocollo d’intesa  specifico per la Piazza dei Cavalieri, coinvolgendo i rappresentanti dei residenti, della Scuola Normale, della Curia arcivescovile,  dell’Università di Pisa, dell’Associazione Ordine dei Cavalieri di S.Stefano  e degli studenti universitari, volto a realizzare un patto di civile convivenza e un decentramento delle attività ludiche in altre zone della città.

Piazza dei Cavalieri deve essere “rioccupata” da tutti i soggetti pubblici e privati interessati a svolgere iniziative compatibili con la sua destinazione a bene culturale".

IL COMITATO DEI RESIDENTI DEL QUARTIERE DI S.MARIA

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

Torna su
PisaToday è in caricamento