Pisa-Cina, ancora unite in nome di una crescita eco-compatibile

Al via una collaborazione stabile tra Provincia di Pisa e Provincia di Guizhou (Cina): martedì 29 novembre visita di lavoro di una delegazione dal Paese asiatico

Portare la globalizzazione a misura delle realtà locali, per una via ragionevole al sistema della produzione e del commercio nell’era della dimensione mondiale, senza confini. Il neologismo esiste già: "glocalizzazione"; quanto ai contenuti, sono tutti da costruire, la partita è aperta.

Proprio per cogliere questa scommessa, le Province cinesi chiamano e quella di Pisa risponde: uno dei Paesi emergenti per antonomasia, fra le realtà simbolo della globalizzazione stessa, ha proposto all’amministrazione di Piazza Vittorio Emanuele (che ha accolto prontamente l’invito) l’idea di un percorso di incontri tematici, in materia di governo e sviluppo dei territori, nell’ottica di avviare uno scambio di esperienze e possibili rapporti di collaborazione anche economica.

Martedì prossimo, 29 novembre, la Provincia di Pisa avrà ospite nella propria sala consiliare, dalle 10.30 alle 12, la delegazione di una delle Province (ente che dimensionalmente ha il profilo di una Nazione europea) del grande Paese orientale: quella di Guizhou, guidata dalla vicepresidente della Conferenza consultiva, Liu Hongxiu. Al centro dei colloqui i temi della crescita compatibile (sfida vitale per il colosso asiatico): tutela dell’ambiente, del paesaggio e del clima; regolazione della produzione energetica; soluzioni per le attività di smaltimento dei rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta della seconda riunione organizzata dalla Provincia di Pisa con una rappresentanza cinese: il primo appuntamento, in ottobre, ha visto la presenza di una missione del governo della Provincia di Sichuan, con a capo l’ispettore agli affari legislativi, Li Lianjun. Con lui, e con i suoi collaboratori, politici e tecnici pisani hanno affrontato le questioni relative ai contratti per la realizzazione di opere pubbliche, con un’attenzione specifica agli aspetti del controllo e della prevenzione contro possibili fenomeni di corruzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

Torna su
PisaToday è in caricamento