Degrado e siringhe a Giardino Scotto: "Serve una bonifica dell'area"

Lo chiede il consigliere comunale di Nap-FdI-An Filippo Bedini. L'assessore Serfogli: "Presto la pulizia della zona"

Il degrado nell'area

Si torna a parlare del Giardino Scotto, uno dei gioielli cittadini su cui continuano però le segnalazioni relative a situazioni di degrado e droga, in particolare per quanto riguarda la parte che dà su piazza Toniolo. L'argomento è stato al centro della discussione del Consiglio Comunale di giovedì 25 gennaio, grazie ad un question time presentato dal consigliere di Nap-FdI-An Filippo Bedini.

"I lavori di pulizia e di bonifica dell'area - ha sottolineato Bedini - non sono più rimandabili. Di settimana in settimana aumenta il degrado, dato da rifiuti di ogni genere: erba, cespugli e piante infestanti sempre crescenti, presenza sempre maggiore di siringhe". Bedini ha sottolineato come l'area sia destinata alla sgambatura dei cani e che "il degrado e l'abbandono diventino pericolosi sia per gli animali che per i loro padroni" chiedendo anche di installare "telecamere di videosorveglianza per migliorare il controllo della zona".

L'assessore Andrea Serfogli ha risposto al question time sottolineando come "entro la fine della settimana prossima, massimo quella successiva, inizieranno i lavori di taglio dell'erba e pulizia dell'area". "In merito alle attività illecite - ha proseguito l'assessore - la Polizia Municipale fa periodici appostamenti all'interno dell'area. Azioni che potranno anche essere intensificate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo sette i nuovi casi, un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 12 nuovi casi e 2 decessi

Torna su
PisaToday è in caricamento