Raccolta differenziata a Cascina: le novità in arrivo

La raccolta dell'organico sale a 3 volte a settimana e verrà distribuito un contenitore per gli sfalci e le potature tra le novità delle prossime settimane. Cala intanto l'indifferenziato

Novità in arrivo per il 2019 per la raccolta differenziata dei rifiuti a Cascina.
La prima importante novità è l'introduzione della terza raccolta porta a porta del rifiuto organico, che si svolgerà tutti i sabati dei mesi estivi, dal 1 giugno al 31 agosto.

La seconda novità riguarda gli sfalci e le potature. Da maggio il nuovo servizio di raccolta a domicilio per le utenze domestiche cambierà. Chi vorrà farsi venire a prendere gli sfalci e le potature a casa dovrà richiedere un apposito contenitore iscrivendosi al servizio compilando il modulo scaricabile sul sito internet www.geofor.it. E' possibile richiedere tre tipi di contenitori: da 120, da 240 e da 360 litri, che avranno uno costo annuo, addebitato in bolletta, rispettivamente di 20, 25 e 30 euro. Ogni iscritto sarà poi ricontattato da Geofor per la consegna del contenitore e del calendario delle raccolte. Il contenitore con gli sfalci e le potature dovrà essere esposto nelle date indicate dal calendario. Chi non sarà iscritto al nuovo servizio potrà portare gratuitamente sfalci e potature ai centri di raccolta di Cascina e di Putignano.

Cambia anche l'orario entro cui occorre esporre i contenitori dei rifiuti nella zona A e lungo tutta la Tosco Romagnola. Dal 6 maggio prossimo tutte le utenze che ricadono nella zona A (cioè quella a est di via Carraia) e tutte le utenze che affacciano sulla Tosco Romagnola, da Madonna dell'Acqua fino al confine con il Comune di Pisa, dovranno mettere fuori i contenitori entro le ore 6 del mattino. Rimangono invariati gli orari di esposizione dei contenitori della zona B (entro le ore 6 del mattino) e zona C (entro le ore 13). Maggiori informazioni sono disponibili nel calendario porta a porta 2019/2020, in questi giorni in distribuzione alle utenze domestiche e non domestiche.

Per quanto riguarda i controlli contro gli abbandoni, nel 2019 sono previsti 104 turni di servizio degli ispettori ambientali, che hanno il compito di ispezionare i rifiuti abbandonati sul territorio comunale per individuare i responsabili, compilare il verbale di accertamento della violazione da trasmettere al comando di Polizia Municipale per l’attivazione della notifica dei verbali ai soggetti individuati, rimuovere il rifiuto e trasmettere un report finale all’Ufficio Ambiente con i rilievi eseguiti. Cascina è il primo dei Comuni del bacino servito da Geofor ad aver attivato questo servizio che, come già specificato nei giorni scorsi, nel primo trimestre 2019 ha portato ad elevare 64 multe.

Nel 2019 proseguirà l'attività di educazione ambientale nelle scuole cascinesi, con 35 giornate formative e uno stanziamento di 7.200 euro.

Attenzione particolare sarà data alla raccolta di materiali che contengono amianto. Il Comune di Cascina ha infatti in essere una convenzione con Ecofor Service per lo smaltimento gratuito presso la discarica del Tiro a segno di Navacchio di rifiuti contenenti amianto abbandonati nell’ambito del territorio comunale e derivanti da interventi di rimozione diretta da parte dei cittadini. Il servizio di raccolta domiciliare per i rifiuti contenenti amianto rivolto alle utenze domestiche potrà essere attivato una volta definita ed approvata la proposta di procedura al vaglio degli enti competenti.

Novità anche per i due centri di raccolta di Cascina e di Putignano, dove i cittadini possono portare, gratuitamente, i propri rifiuti differenziati. Geofor infatti attrezzerà, appena all'esterno dei due centri, altrettante postazioni recintate a cui si potrà accedere, con tessera sanitaria, per scaricare rifiuti indifferenziati. Ogni accesso alla postazione sarà conteggiato come uno svuotamento. Il servizio è pensato per agevolare i cittadini che hanno necessità di conferire una produzione imprevista di rifiuto indifferenziato. Nei due centri saranno poi collocati anche tre distributori automatici per la distribuzione dei kit con i sacchi per la raccolta differenziata (carta, multimateriale, organico) per le utenze domestiche. Gli orari dei due centri di raccolta restano gli stessi: quello di Cascina, che si trova in via Campania (zona industriale all’uscita della superstrada) è aperto il lunedì, mercoledì e venerdì ore 7-13, il martedì e il giovedì ore 13-19, il sabato 7-13 e 13.30-19.30, la domenica ore 7-19 (continuato). Quello di Putignano, che si trova in località Ponte alle Bocchette, via Fiorentina angolo via Gozzoli, è aperto dal lunedì al sabato ore 7-19 (continuato).

La presentazione delle novità nella raccolta differenziata è stata anche l'occasione con cui l'assessore all'Ambiente di Cascina Luciano Del Seppia ha fatto il punto sui risultati della raccolta differenziata porta a porta, che dal settembre 2018 sul territorio di Cascina si svolge con il metodo della misurazione 'puntuale'. Dal settembre 2018 si è verificata una notevole diminuzione di rifiuto indifferenziato raccolto e da avviare a trattamento/smaltimento, e al contempo un notevole incremento dei materiali riciclabili avviati a recupero. Ciò ha determinato un forte incremento della percentuale di raccolta differenziata, che nel 2018 a Cascina ha raggiunto il 73,70%, un dato che in sede di certificazione potrebbe anche superare il 75%. Nel semestre settembre 2018 – febbraio 2019, inoltre, ha sottolineato l'assessore, i dati indicano una diminuzione di oltre il 40% della produzione di raccolta indifferenziata rispetto allo stesso periodo precedente.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Falsi amici a tavola: 7 alimenti che non fanno dimagrire

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

  • Rischia la paralisi dopo un tuffo: 16enne ricoverato a Cisanello

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

Torna su
PisaToday è in caricamento