Volterra: con la scusa di chiedere un po' d'acqua, rapinano un casolare

Sostanzioso il bottino: 1000 euro, 4 cellulari ed una jeep. I malviventi hanno minacciato le due donne all'interno dell'abitazione utilizzando alcuni fucili da caccia dei padroni di casa

Pistola puntata

La scusa è quella delle più classiche: suonare alla porta per chiedere dell'acqua poi l'inizio dell'incubo per due donne, madre e figlia di 83 e 57 anni, che sono state prese d'assalto e poi rapinate da quattro malviventi con accento straniero. 

I rapinatori si sono fatti aprire la porta, poi dopo alcuni attimi sono entrati in casa con la forza, hanno preso alcuni fucili da caccia che si trovavano nell'abitazione e hanno iniziato a minacciare le due donne. Questi i momenti di panico vissuti l'altra sera, poco dopo le 21,  in un casolare isolato a Spicchiaiola di Volterra. 

I malviventi si fanno consegnare 1000 euro e i cellulari, poi scappano e durante la fuga incontrano su una jeep i mariti delle donne che stavano rientrando a casa: li hanno fatti scendere, puntando contro di loro la canna del fucile e si sono fatti consegnare cellulari. Poi sono saliti a bordo del mezzo e si sono dileguati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento