Vecchiano: Regolamento Urbanistico con un occhio di riguardo alle frazioni

Si guarda alla buona qualità della vita sul territorio grazie alla creazione di nuove strutture scolastiche, sanitarie e sociali. Si punta anche al risparmio energetico e allo sviluppo dell'area produttiva di Migliarino

Il primo Regolamento Urbanistico del Comune di Vecchiano è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Lo strumento urbanistico, approvato dal Consiglio Comunale il 21 dicembre 2011, diventa così definitivamente efficace e potranno prendere il via le previsioni urbanistiche in esso contenute, previsioni che avranno una validità di cinque anni.

Molti e variegati i contenuti del Regolamento Urbanistico: innanzitutto, lo strumento punta a mettere in atto la crescita equilibrata delle frazioni vecchianesi e a garantire, contemporaneamente, una buona qualità della vita sul territorio. E’, infatti, prevista la creazione di nuove strutture scolastiche, sanitarie e sociali. Inoltre, sempre per quanto riguarda le frazioni, sono previsti interventi per il miglioramento della viabilità interna, tra cui spicca la realizzazione di nuove infrastrutture.

Il RU, inoltre, prevede alcune previsioni in tema di risparmio energetico: gli interventi di realizzazione di nuovi edifici dovranno utilizzare le migliori tecnologie per il risparmio energetico ed idrico. Il Regolamento Urbanistico prevede, poi, di favorire la produzione di energia attraverso fonti rinnovabili. Un’altra previsione si incentra sulla riqualificazione delle ex-cave presenti sul territorio, in attuale stato di degrado geo-fisico. Lo strumento urbanistico approvato permette di inserire, in queste aree, nuove attività ricreative e sportive, attrezzature pubbliche o di uso pubblico. Tra le soluzioni più innovative, vi è anche l’opportunità di installare anche qui nuovi impianti per la produzione di energia rinnovabile. Tali interventi avranno la funzione di riconvertire l’uso delle aree stesse, conferendo loro una nuova funzione produttiva, compatibile con l’ambiente; in questo modo, inoltre, sarà esclusa qualsiasi operazione che comporti modifica morfologica e geologica dei fronti di cava.

Un discorso a parte meritano le previsioni urbanistiche che riguardano l’area produttiva di Migliarino. Attraverso il RU è stata, infatti, riorganizzata e migliorata la viabilità interna della zona industriale, commerciale ed artigianale di Migliarino, e contemporaneamente, è stata prevista la ristrutturazione dell’area. Da sottolineare che proprio in tale parte di territorio locale sono stati messi a disposizione 25 nuovi ettari di terreno in cui si potranno insediare anche nuove attività economiche. Inoltre, lo strumento urbanistico introduce anche un Piano di Insediamento Produttivo (PIP), gestito direttamente dal Comune, a favore delle piccole attività produttive.

In questi ultimi mesi, al fine di rendere efficaci tali previsioni nella frazione migliarinese, il Comune di Vecchiano ha prodotto delle osservazioni al Piano di Assetto Idrogeologico dell’Autorità di Bacino del Fiume Serchio che identificava la zona di Migliarino ad alto rischio idrogeologico ed ha, contemporaneamente, proposto un emendamento alla Legge Regionale 66/2011 che circoscrive gli interventi nelle aree ad elevata pericolosità idraulica.

“I nostri strumenti pianificatori sono volti alla tutela delle valenza paesaggistiche ed al recupero del patrimonio edilizio esistente - spiega il sindaco Giancarlo Lunardi - il nostro obiettivo è quello di favorire il completamento delle zone urbanizzate. Inoltre è nostra intenzione potenziare lo sviluppo economico del territorio locale e per questo motivo ci siamo prontamente attivati con gli enti preposti. Il Regolamento Urbanistico prevede una riqualificazione ed un potenziamento dell’area produttiva di Migliarino che non andrà a contrastare, ad ogni modo, con i confini del Parco e dello snodo autostradale A11, ma anzi consentirà uno sviluppo dell’area compatibile con il territorio locale".

"Siamo pertanto fiduciosi - conclude il primo cittadino - che le nostre richieste vengano accolte e siamo soddisfatti di aver dotato il nostro Comune del primo Regolamento Urbanistico”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Principio di incendio al Centro dei Borghi: evacuato

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 21 e 22 settembre

  • Temporali in arrivo: allerta meteo arancione su tutta la Toscana

  • Corte Sanac: inaugurato il mercato coperto di Campagna Amica

Torna su
PisaToday è in caricamento