Vettovaglie, riaperta metà della piazza: "Nuova pavimentazione pronta per San Ranieri"

Procedono a buon ritmo i lavori per la rilastricatura dell'area a cui seguirà il recupero delle colonne e dei loggiati

Continua l'intervento di riqualificazione e decoro urbano di Piazza delle Vettovaglie. Dopo la lastricatura del camminamento sotto il loggiato sono stati completati anche i lavori di ripavimentazione su metà della piazza che da oggi, domenica 13 maggio, è stata riaperta alla fruizione. "L’intervento - afferma l'assessore ai Lavori Pubblici, Andrea Serfogli - procede e negli ultimi giorni c’è stata un’accelerata grazie all’impegno della ditta esecutrice. Adesso, dopo la riapertura di metà piazza, l’obiettivo è di riaprire anche l’altra metà per la festa di San Ranieri".

Il 50% delle vecchie lastre è stato recuperato, mentre il resto è stato sostituito con materiale nuovo. Nei loggiati sud ed ovest sono state riutilizzate le pietre esistenti mentre nel loggiato est e nel loggiato nord, corrispondente alla percorrenza pedonale di via delle Colonne e via Cavalca, sono state inserite nuove piastrelle in pietra a finitura 'rigata', della stessa fattura e provenienza di quelle smontate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto di rifacimento ha previsto l'inserimento di una fascia perimetrale di 2 metri di larghezza costituita da tre liste di pietra a finitura 'bocciardata' come il vecchio cordolo di collegamento delle basi delle colonne, e tre liste di pietra a finitura 'fiammata' simile alle pietre esistenti. La fascia funziona da grande canale di raccolta delle acque piovane di deflusso dal centro della piazza che viene convogliata nei pozzetti grigliati. Ciò ha consentito di eliminare le 'bocche di lupo' sotto i cordoli perimetrali, che rimanevano spesso intasate dai vari rifiuti come carte e bicchieri. Sempre nella nuova fascia sono stati inseriti i pozzetti ove sono incanalati i discendenti di raccolta delle acque piovane dei tetti che si affacciano sulla piazza, evitando così i getti ed il dilavamento delle colonne restaurate. Per la parte centrale della piazza sono state riutilizzate le pietre esistenti. Cominceranno a breve gli interventi di restauro delle colonne che, organizzati con microcantieri, non impediranno l'utilizzo degli spazi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Mascherine gratuite nelle edicole della provincia di Pisa: dove richiederle

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

  • Mascherine gratuite: parte la distribuzione in edicola 

Torna su
PisaToday è in caricamento