Museo di Storia Naturale di Calci: riapre al pubblico la Galleria dei mammiferi

Ampliata grazie all'acquisizione della collezione Barbero, sono stati necessari molti mesi di lavoro per la nuova sistemazione della sala

Una Galleria dei mammiferi completamente rinnovata è pronta per riaprire al pubblico il prossimo 23 febbraio (ore 16) al Museo di Storia Naturale dell'Università di Pisa nel complesso della Certosa di Calci.
La nuova esposizione rappresenta una collezione di enorme rilievo scientifico con quasi 300 esemplari, in parte appartenenti alla collezione storica del Museo e in parte derivanti dalla recente acquisizione della collezione Barbero. Circa un anno fa infatti arrivarono al museo oltre 500 animali in tassidermia, tra uccelli, pesci e mammiferi, che erano stati donati dagli eredi di un industriale torinese, Giorgio Barbero appunto, deceduto pochi anni fa.

L'importante allestimento ha richiesto lunghi mesi di lavoro per il personale coinvolto, in particolare per il delicato restauro degli esemplari storici, molti dei quali risalenti alla prima metà dell'Ottocento, e per lo studio della collezione stessa, che comprende specie rare e ad alto rischio di estinzione.
L'esposizione, suddivisa in due parti, darà un'idea completa della sistematica di questo gruppo, della biodiversità nel mondo e dello stato di conservazione delle specie in natura. La prima sala ospiterà monotremi, marsupiali, bradipi, formichieri, armadilli, pangolini e carnivori, con particolare rilievo dato ai felidi. La seconda sala, un corridoio lungo 60 metri con vetrate e allestimenti su entrambi i lati, ospiterà invece gli ungulati. Tra questi, specie provenienti da tutto il mondo: cervi, stambecchi, mufloni e numerose antilopi africane con esemplari spettacolari come l'Eland gigante (la più grande antilope esistente). 

In occasione dell'inaugurazione, dopo i saluti istituzionali, sono previsti tre interventi: Simone Farina, curatore della sezione Vertebrati del Museo, Alessandro Tosi, direttore scientifico del Museo della Grafica, Spartaco Gippoliti, zoologo conservazionista (Società Italiana per la Storia della Fauna 'G. Altobello').
In seguito è prevista la visita alla nuova galleria. L’esposizione è stata realizzata anche grazie al sostegno della Fondazione Pisa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • 'L'Amica geniale' fa tappa a Pisa e alla Normale: appuntamento in prima serata su Rai 1

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Torna su
PisaToday è in caricamento