Rivoluzionare il packaging con difese naturali contro gli insetti: la ricerca

Normale e l'azienda Lmpe di Capannoli collaboreranno per trovare soluzioni sostenibili ed efficaci nel progetto di 3 anni, finanziato da Fondazione Carilucca

Il Laboratorio Nest della Scuola Normale Superiore (capofila) e l’azienda Lmpe di Capannori (partner), in collaborazione con il Comune di Capannori e il centro per l’innovazione Lucense, sono state finanziate dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per le attività di un progetto di ricerca denominato 'BBxP (Beetle Barrier for Paper)' che avrà la durata di tre anni.

L’intento è quello di sviluppare degli imballaggi funzionali innovativi ('smart packaging') da utilizzare nei settori dell’alimentare e della manifattura del tabacco contro la contaminazione da alcune specie di insetti, ad esempio il Lasioderma Serricorne. Lo sviluppo inizierà mediante test di laboratorio, in cui le avanzate conoscenze del Nest nel campo di ricerca delle nanotecnologie verranno combinate con la pluriennale esperienza dell’azienda Lmpe (Laboratorio Materiali Polimerici Ecocompatibili srl) sui polimeri sostenibili e con le competenze del 'Laboratorio Centro Qualità Carta di Lucense' per la parte relativa al substrato di carta per il packaging. Nel corso di tre anni, grazie anche alla collaborazione con il Comune di Capannori, si arriverà all’ottenimento di prototipi industrializzabili sui quali verranno testate le proprietà di 'barriera'.

Insetti come il Lasioderma Serricorne, che infestano derrate alimentari come frutta secca, farine, spezie, tessuti, semi di varie piante, camomilla, pesce secco, e prodotto quali carta, tabacco e cellulosa, attualmente vengono debellati o con l’uso di insetticidi, o con l’utilizzo di trappole per attirare i coleotteri maschi e diminuire la quantità di larve. Entrambi metodi presentano notevoli aspetti negativi, il secondo perché non risolutivo, il primo per la presenza di sostanze pericolose per la salute umana.

Il metodo alla base del progetto, coordinato dal Prof. Luigi Rolandi (Direttore del Nest), prevede invece lo sviluppo di un materiale nanostrutturato bifunzionale che unisca all’effetto dissuasivo dovuto alla presenza di sostanze di origine naturale opportunamente confinate negli strati del materiale (es. insetticidi naturali, feromoni, repellenti), un’efficace barriera fisica contro le larve, i cui denti sono in grado di superare la maggior parte dei materiali utilizzati attualmente per il packaging.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le attività verranno svolte sia presso i laboratori del Parco Scientifico di Capannori, che ha anche 'facilitato' la collaborazione tra i partner, e nei quali ha sede l’azienda Lmpe, sia nella sede del laboratorio di nanotecnologie del Nest di Pisa, presso la Scuola Normale Superiore. L’approccio multidisciplinare del progetto , che potrebbe ottenere i primi risultati interessanti già nel corso del 2020, permetterà di mettere a sistema le diverse competenze che caratterizzano i settori di eccellenza della manifattura toscana (filiera della carta, alimentare, ecc.) offrendo così una ricaduta trasversale e sinergica per la provincia di Lucca e per tutto il territorio toscano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento