Processo caso Ragusa: dopo il Riesame Logli resta con l'obbligo di dimora

Il tribunale di Firenze ha confermato la misura cautelare per il marito di Roberta. Ora si attendono le motivazioni della sentenza di condanna a 20 anni di carcere

Si è svolta oggi, 14 febbraio, l'udienza presso il Tribunale del Riesame di Firenze per la valutazione della misura cautelare imposta ad Antonio Logli dopo la sentenza di condanna a 20 anni per il caso della scomparsa della moglie Roberta Ragusa. Il giudizio di colpevolezza di primo grado è stato emesso lo scorso 21 dicembre.

Nessuna novità rispetto quanto già stabilito dal giudice Elsa Iadaresta: obbligo di dimora nei comuni di Pisa e San Giuliano e il divieto di uscire di casa dalle 21 alle 6. Respinte quindi le richieste sia dell'accusa, che chiedeva il carcere, che della difesa che sperava nell'alleggerimento della misura.

Il prossimo passo sarà l'uscita delle motivazioni della sentenza prevista per il 22 marzo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Droga, abusivi e guida fuori regola: forze dell'ordine in azione

    • Cronaca

      Controlli della Polizia Municipale: 113 sanzioni in un giorno per divieto di sosta e doppia fila

    • Cronaca

      Vecchiano: ladri danneggiano due scuole e il distretto sanitario

    • Cronaca

      Fornacette, scoperta discarica abusiva: cimitero da 81 auto e amianto

    I più letti della settimana

    • Montopoli, incidente sulla Tosco-Romagnola: un morto e due feriti

    • Lutto nella sanità pisana: muore il professor Morlunghi

    • Incidente stradale nella notte a Cisanello: coinvolte tre auto

    • Uliveto Terme, scontro frontale fra due auto: due giovani ferite

    • Incidente stradale a Marina di Pisa: due feriti

    • Cascina, esce da scuola e non torna a casa: scomparsa 16enne

    Torna su
    PisaToday è in caricamento