Caso Scieri: disposta la riesumazione della salma

Prosegue l'indagine con il nuovo accertamento disposto dalla Procura di Pisa. Tre ex commilitoni del parà morto nel 1999 sono accusati di omicidio

Svolta per il caso di Emanuele Scieri, il parà 26enne morto nella caserma Gamerra di Pisa il 16 agosto del 1999: la salma sarà riesumata. Lo ha disposto la Procura di Pisa, nell'ambito della nuova inchiesta che sta cercando la verità su quanto accaduto quella tragica serata d'estate. Parenti ed amici non hanno mai creduto all'incidente. La notizia è riportata sull'edizione di oggi, 11 maggio, del quotidiano 'Il Tirreno'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Obiettivo del nuovo esame autoptico sarà capire se un immediato soccorso avrebbe potuto salvare la vita al paracadutista siciliano, per la cui morte sono indagati tre ex commilitoni, accusati di omicidio volontario in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento