Cumuli di rifiuti a due passi dai banchi del mercato: "E' un'emergenza"

La Fiva Confcommercio chiede l'intervento dell'amministrazione comunale per far fronte ad una situazione divenuta insostenibile

Una condizione indecente a due passi dal mercato in via Paparelli. A denunciare la situazione è Franco Palermo, presidente Fiva Confcommercio Pisa, che parla di "una vera e propria emergenza rifiuti".

“Ormai è diventata una vergognosa, incredibile e inaccettabile discarica a cielo aperto, che nonostante le nostre sollecitazioni agli organi competenti, cresce progressivamente di settimana in settimana - afferma Palermo - la rete che divideva il terreno dal mercato è stata divelta da tempo e così per gli inquinatori seriali è un gioco da ragazzi sbarazzarsi in tutta tranquillità della spazzatura che nessuno viene a togliere. Ma noi operatori non possiamo certo continuare a lavorare in queste condizioni drammatiche”.

“Siamo in presenza di reati ambientali conclamati e di una situazione sanitaria che rischia di essere compromessa - ammette il presidente della Fiva ConfcommercioPisa - e non possiamo certo rassegnarci ad essere invasi dalla spazzatura. Rinnoviamo il nostro invito all'assessore all'Ambiente Filippo Bedini ad intervenire e ad attuare urgentemente tutte quelle misure necessarie a ripristinare una situazione di igiene, decoro e legalità. Considerata la gravità di questa situazione, non c'è davvero più un minuto da perdere”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

rifiuti mercato Paparelli-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento