Santa Croce sull'Arno: al via la fase 2 per la rimozione dell'amianto dall'ex Gozzini

I lavori partiranno martedì 12 settembre e porteranno ad eliminare 3.900 mq di lastre di cemento amianto

Ad un anno dalla rimozione di circa 3.000 mq di amianto dalle coperture dell’area ex Gozzini a Santa Croce sull'Arno, è tutto pronto per dare avvio al nuovo intervento di rimozione: martedì 12 settembre inizierà, infatti, il cantiere per la rimozione e smaltimento di ulteriori 3.900 mq di lastre di cemento amianto, posti entro 15 m di distanza dalle abitazioni della zona.
"L’operazione, indicata nelle carte come fase 2 di intervento, era stata finanziata nel bilancio di previsione dell’Ente dell’anno 2017, approvato nel febbraio scorso, e ha richiesto, rispetto alla precedente, un percorso di progettazione più complesso dettato dalla natura degli edifici del complesso Ex Gozzini su cui interverremo - affermano l'assessore alla Qualità Ambientale Marco Baldacci e il sindaco Giulia Deidda - soprattutto l’edificio che attesta su via Curtatone e Montanara ha richiesto verifiche e perizie statiche e ulteriori accorgimenti progettuali, affinché la rimozione della copertura non diventi fonte di pericolo per la pubblica incolumità".

Dopo la fase di perizie, commissionate allo studio INGENIA S.r.l., si è aperta una fase di progettazione esecutiva affidata, insieme alla direzione lavori, allo Studio Associato d'Ingegneria Ing. A. Pellegrini – Ing. D. Pagni, assegnatario del lavoro attraverso gara di evidenza pubblica, di Santa Croce sull'Arno. I lavori, di importo complessivo di 75.648 euro, saranno effettuati dalla ditta EWB S.r.l. di Firenze, che si è aggiudicata l’incarico con un ribasso del 27,48%.

Ai residenti che abitano nella zona sarà mandato un avviso con alcune precauzioni da seguire nei giorni di rimozione effettiva, anche se le operazioni di cantiere non comportano alcun rischio o pericolo per l’area interessata.

"L’inizio dei lavori di questa seconda fase rappresenta ancora una volta l’esempio concreto dell’impegno di questa amministrazione nei confronti dei tanti residenti di questa zona - sottolineano ancora sindaco e assessore - un passo per volta in questi tre anni l’area Ex Gozzini è diventata oggetto di un grande intervento di messa in sicurezza, pur, ricordiamo, essendo una proprietà privata. Una volta conclusa questa fase avremo rimosso complessivamente 6.900 mq di amianto e ne resteranno ancora 5.700 mq da rimuovere: ci auguriamo che nel frattempo l’area trovi un acquirente e che questa ex area produttiva, che ha fatto la storia di Santa Croce, conosca una nuova stagione di vita e di riqualificazione; se così non fosse non ci sottrarremo all’impegno preso, sempre seguendo forme e percorsi che tutelino l’interesse pubblico".

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Falsi amici a tavola: 7 alimenti che non fanno dimagrire

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

  • Rischia la paralisi dopo un tuffo: 16enne ricoverato a Cisanello

Torna su
PisaToday è in caricamento