Discarica abusiva a Calcinaia, collaborazione con il privato: inizia la pulizia

Ci vorranno un paio di giorni per ripulire completamente l'area di Sardina. La polizia municipale presterà poi le telecamere per sorvegliare la zona in attesa della recinzione

E' cominciata questa mattina, giovedì 29 novembre, la rimozione della discarica abusiva che si era creata nella zona industriale di Sardina, nel comune di Calcinaia, vicino a capannoni dismessi.

Non è stato semplice, ma dopo aver messo allo stesso tavolo i proprietari dell’area in questione, il Comune è riuscito nell'intento di ripulire l'area, una zona privata in cui incivili e malintenzionati hanno depositato con il passare del tempo rifiuti di ogni tipo e che è stata oggetto di molte segnalazioni. L’amministrazione comunale era impossibilitata ad agire direttamente su una zona che non è di sua competenza, ma dopo aver emesso un’ordinanza per il ripristino e cercato i proprietari è riuscita a fare in modo che si intervenisse rapidamente per rimuovere tutti i rifiuti presenti.

La rimozione, le cui spese sono a carico dei proprietari dei capannoni e quindi non incidono sulle casse dell’ente e sulle tasche dei cittadini, è cominciata come detto stamattina e terminerà nell’arco di due giorni. Presenti sul luogo dell’intervento anche l’assessore all’Ambiente, Cristiano Alderigi, l’assessore alla Sicurezza, Giuseppe Mannucci e un'agente della polizia municipale di Calcinaia Daria Magrini.

Rovistando nell’immondizia uno dei privati che si è fatto carico di seguire queste operazioni di ripristino (e che l’amministrazione ringrazia per la sua dedizione), ha trovato anche del materiale che potrebbe far risalire ad uno degli incivili che ha compiuto questi abbandoni e che, se venisse confermata la sua colpevolezza, sarà sanzionato pesantemente.
Al  termine della ripulitura dell’area la polizia municipale di Calcinaia si è offerta di prestare delle videocamere di sorveglianza per riprendere eventuali trasgressori che decidessero di utilizzare nuovamente la zona come discarica. Un prestito, quello delle telecamere, che andrà avanti fino a quando i proprietari non provvederanno a recintare l’area e a chiuderla impedendo di fatto l’accesso ai malintenzionati.

"Con la rimozione della discarica abusiva in Sardina, il Comune di Calcinaia, dimostra, ancora una volta, la sua particolare sensibilità in tema ambientale che ha portato il nostro paese a sperimentare la tariffazione puntuale e ad essere uno dei più virtuosi dell’intera Provincia di Pisa con una percentuale di differenziata che supera l’83% e con tariffe mediamente più basse dell’intero bacino Geofor" sottolineano dall'amministrazione comunale.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

Torna su
PisaToday è in caricamento