homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Lavori nel Lungarno Mediceo: chiuso al traffico per 3 settimane

Da 23 luglio fino al 14 agosto l'ultimo tratto del lungarno mediceo, da Piazza Mazzini a Ponte della Fortezza, rimarrà chiuso al traffico per il lavori di riqualificazione. Le percorrenze degli autobus verranno modificate

Lunedì 23 luglio inizierà la fase finale del cantiere di riqualificazione di Lungarno Mediceo, che interesserà l’ultima gli ultimi 150 metri, compresi fra Piazza Mazzini e il Ponte della Fortezza, chiusi al traffico fino al 14 agosto. I lavori di riqualificazione riguarderanno:

- Risanamento profondo della corsia degli autobus, con scavo di circa 60 centimetri
- Rifacimento della massicciata stradale
- Sistemazione di tutte le zanelle e la sostituzione delle lastre rotte con altre, recuperate e conservate nei magazzini comunali
- Realizzazione dei nuovi pozzetti, tubazioni e griglie per la raccolta dell’acqua piovana 

"Operai e mezzi  saranno all’opera tutti i giorni dalle 9 alle 19, in pratica 12 ore al giorno, invece di 8 - ha spiegato l’assessore comunale ai lavori pubblici Andrea Serfogli - Grazie a quest’ampliamento dell’orario di lavoro e alla decisione della ditta di lavorare per tutto il mese prossimo, siamo riusciti a contenere a 3 settimane la chiusura del Lungarno. Abbiamo scelto il periodo dell’anno in cui il centro cittadino è meno vissuto e affollato".

"Parallelamente - continua a dire Serfogli -  proseguirà anche il lavoro di ampliamento del marciapiede compreso fra le piazza Garibaldi e della Berlina che si concluderà al più tardi entro fine agosto. Dopo rimarrà soltanto da fresare la corsia dedicata al traffico privato e completare con la riasfaltatura definitiva,  quella attuale è provvisoria e finalizzata per consentire comunque la circolazione. Contiamo di inaugurare il nuovo Lungarno a inizio settembre, prima dell’apertura dell’anno scolastico".

Per consentire i lavori, da lunedi 23 luglio a martedi 14 agosto, il tratto finale di Lungarno Mediceo, compreso fra Piazza Mazzini e il Ponte della Fortezza rimarrà chiuso alla circolazione e il traffico sarà dirottato in via Santa Bibbiana e in via del Giardino, alle spalle del Tribunale, per poi ricollegarsi a via Santa Marta.

"Per tutta la durata del cantiere - spiega l’assessore alla mobilità Davide Gay - in quel tratto sarà abrogata la zona a traffico e disattivato il varco elettronico: una segnaletica ben visibile e la presenza costante di vigili urbani agli incroci con via Giusti e via Sighieri, eviterranno agli automobilisti di introdursi nella restante zona ZTL".

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Aggressione con il letame a Rossi: reazioni e solidarietà

    • Cronaca

      Sciopero alla Piaggio di Pontedera, l'Usb: "Sia salvaguardata la produzione"

    • Cronaca

      Marina di Pisa: torna il carnevale estivo

    • Cronaca

      Crolla un tetto in via Prinetti: tre appartamenti evacuati

    I più letti della settimana

    • Si dà fuoco in strada: anziano ricoverato in gravi condizioni

    • Allagamenti, tubatura rotta in via Cisanello: inondate d'acqua le strade

    • Maltempo: allerta meteo in varie aree della provincia di Pisa

    • San Miniato, il governatore Rossi aggredito con un secchio di escrementi

    • Blitz della Polizia a Cisanello: arrestato latitante ricercato da due anni

    • Cascina: Bobo Rondelli canta 'Imagine' sotto il comune

    Torna su
    PisaToday è in caricamento