San Paolo a Ripa d'Arno: incontro pubblico per parlare della riqualificazione

Giovedì 6 luglio i residenti della zona potranno approfondire la conoscenza del progetto. Nell'occasione verranno fornite informazioni sul masterplan del verde pubblico 2016-2025

Un invito è stato consegnato a tutti i residenti della zona di Porta a Mare dall'amministrazione, al fine di illustrare in un evento pubblico i prossimi interventi previsti per la zona di Piazza San Paolo a Ripa d'Arno. Il Comune illustrerà anche la propria progettualità sul verde urbano.

La presentazione del progetto

Piazza San Paolo a Ripa d'Arno a partire da febbraio 2018 sarà oggetto di un importante progetto di riqualificazione dell'intero arredo, della pavimentazione, dell'illuminazione e anche dell'alberatura. Il programma, presentato pochi giorni fa in Comune, prevede anche l'abbattimento di 25 dei 95 tigli ultradecennali che popolano la piazza. La decisione è stata presa dopo un studio approfondito di Università di Pisa, Comune di Pisa ed Euroambiente, società che cura il decoro urbano e la manutenzione del verde in città. Già nelle scorse settimane sono caduti grossi rami nella piazza.

Per rendere la cittadinanza partecipe e consapevole di queste operazioni, dovute essenzialmente a misure di sicurezza da rispettare, è stato organizzato un incontro pubblico. L'appuntamento è fissato per le ore 18.30 di giovedì 6 luglio al centro della Piazza San Paolo a Ripa d'Arno. Si tratterà di un vero e proprio momento di approfondimento sul tema del verde, che in città suscita molte attenzioni ed un dibattito vivace e partecipato.

Non sono mancate infatti le polemiche sulla scelta dell'amministrazione di abbattere alcuni dei tigli della piazza, e l'incontro di giovedì prossimo potrà essere l'occasione per un confronto fra le parti.

Il verde in città

Durante l'incontro verranno fornite anche alcune informazioni riguardo al masterplan del verde pubblico per il periodo 2016-2025. L'obiettivo fissato dal piano è quello di arrivare a contare, sul suolo cittadino, da 15.500 a 21.500 alberi, e da 100 ettari di verde urbano fruibile presenti oggi (erano 75 nel 2008) a 150 ettari tra cui 27 ettari di nuovi parchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le azioni e le misure previste dal progetto spaziano dall'indviduazione di nuove aree a verde che arricchiscano la qualità dei quartieri, alla riqualificazione dei parchi e dei giardini esistenti. Un punto centrale del masterplan è la gestione razionale delle alberature, censite con un sistema di georeferenziazione e conseguente stima e gestione del rischio mappato su cartografia digitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento