Sant'Ermete, il quartiere cambia volto: ecco come sarà in futuro

E' stato approvato dalla Giunta Comunale il documento che contiene le linee guida del piano di riqualificazione urbana del quartiere popolare. Previsti 70 posti auto e 10mila mq di verde. Gli alloggi salgono a 256

Il nuovo volto di Sant'Ermete

"Ieri abbiamo approvato il documento che contiene le linee guida per il rifacimento delle case popolari del quartiere di Sant’Ermete e, quindi, da oggi si apre con gli abitanti del quartiere, dato che l’intervento coinvolge direttamente quasi mille persone, ma anche con l’intera città, il percorso partecipativo per definire in maniera ultimativa il progetto". Così l’assessore comunale ad urbanistica e politiche abitative Ylenia Zambito sull’approvazione, nel corso della riunione di ieri (martedi 23 luglio) della Giunta Comunale, delle linee guida del piano di riqualificazione urbana del quartiere popolare di Sant’Ermete, che dunque cambierà volto.

"Per quello che riguarda il verde e la situazione dei parcheggi - ha proseguito Zambito - già da ora possiamo dire che saranno entrambi aumentati. Inoltre, al termine dei lavori avremo, al posto dei 216 appartamenti fatiscenti di oggi, 256 nuove abitazioni moderne e con tutte le caratteristiche del risparmio energetico, ispirate ai nuovi e moderni parametri dell’edilizia popolare".

Il costo totale del progetto, che si concretizzerà nel 2020, è di oltre 20 milioni di euro: ad oggi, l'amministrazione ha beneficiato di 15 milioni di euro (10 milioni dalla Regione e 5 milioni dallo Stato), somma che copre i 2/3 dell'intervento.

Il progetto prevede la demolizione degli appartamenti popolari del quartiere e lo spostamento delle famiglie in due edifici 'volano', composti di 48 appartamenti situati in via Socci. Entro l'estate del 2014 gli edifici saranno completati e, dopo il collaudo, si potrà procedere al trasloco delle famiglie e alla demolizione delle precedenti abitazioni. Gli attuali 18 edifici diventeranno 7 ed avranno a disposizione anche un ampio spazio di verde: "Abbiamo deciso di operare facendo in modo che la piazza, storicamente luogo di aggregazione, potesse vedere la luce per prima - ha concluso Zambito - saranno circa 70 i posti auto che verranno creati ed inoltre, da 350 mq si arriverà ad oltre 10.000 mq di verde".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

Torna su
PisaToday è in caricamento