Regata delle Repubbliche Marinare: vince Venezia, Pisa è terza

La Serenissima si impone al termine di un testa a testa con Genova. Ultimo posto per Amalfi

Foto d'archivio

Sono i padroni di casa di Venezia, al termine di un testa a testa con Genova, ad aggiudicarsi la 64ª edizione della Regata delle Repubbliche Marinare che si è svolta oggi, 1° giugno . Il Galeone Rosso di Pisa ha retto il loro ritmo fino a metà gara prima di iniziare a perdere terreno e concludere al terzo posto. In ultima posizione Amalfi. La competizione, iniziata con un pò in ritardo, è stata trasmessa in diretta su Rai Due. Nella giornata di ieri, venerdì 31 maggio, si era invece svolto il corteo storico per le vie della città con la presenza di figuranti in abiti storici che hanno riproposto episodi e personaggi che segnarono la storia di ciascuna repubblica.

La regata, istituita nel 1955 con lo scopo di rievocare le imprese e la rivalità delle Repubbliche marinare, consiste in un gara su un percorso di due chilometri tra imbarcazioni nella quale si sfidano quattro equipaggi remieri in rappresentanza di ciascuna delle repubbliche. La prima edizione si svolse a Pisa il 1° luglio 1956, alla presenza del Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi. Da allora ha l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.

Albo d'oro

Con il risultato odierno si aggiorna l'albo d'oro della competizione. La regata è stata vinta 34 volte da Venezia, 12 da Amalfi, 9 da Genova e 8 da Pisa che resta fanalino di coda in solitario nell'albo d'oro della manifestazione. L'equipaggio della città della Torre ha vinto l'ultima volta la Regata sei anni fa. La città vincitrice della Regata riceve in premio un trofeo in oro ed argento, che rappresenta un galeone a remi sorretto da quattro ippocampi, al di sotto del quale compaiono gli stemmi delle quattro Repubbliche Marinare. La vincitrice lo detiene per un anno, fino alla nuova messa in palio nell'edizione successiva. 

Rinnovato il gemellaggio delle Anpas 

Stamani, con una cerimonia che si è svolta a Palazzo Ducale a Venezia, era stato intanto rinnovato il gemellaggio, nato ad Amalfi nel 2016, fra le Pubbliche Assistenze di Pisa, Amalfi, Genova e Venezia. I rappresentanti istituzionali hanno ringraziato i presidenti delle Pubbliche Assistenze presenti per l’opera di volontariato che svolgono nelle proprie città con impegno quotidiano. La cerimonia si è conclusa con uno scambio di doni.

"Senza il mondo del volontariato noi rappresentanti degli enti locali - ha detto il sindaco di Pisa, Michele Conti - non saremmo in grado di assolvere alcune funzioni in modo compiuto. Il ringraziamento a tutti loro è davvero sentito: li abbiamo visti di recente all’opera, purtroppo, durante l’incendio del Monte Pisano, li vediamo tutti i giorni nelle nostre strade". Alla cerimonia è intervenuto anche Daniele Vannozzi, presidente della Pubblica Assistenza di Pisa: "Quella di stamani - ha detto Vannozzi - è un’occasione per rinnovare l’impegno all’aiuto reciproco, all’essere sempre pronti a partire quando c’è bisogno com’è successo per la tragedia del ponte Morandi quando una nostra squadra è partita da Pisa per allestire a Genova una cucina da campo per dare sostegno e aiuto a volontari e cittadinanza della città ligure". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 9 e 10 novembre

  • Via Caruso: incendio nella facoltà d'Ingegneria

  • Forti temporali in arrivo: allerta meteo arancione

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • Pisamo assume due persone a tempo indeterminato: i dettagli della selezione

  • Sai quanti punti hai sulla patente? Le istruzioni per verificare il saldo

Torna su
PisaToday è in caricamento