Donna dispersa nel torrente Pavone: ritrovato il cadavere

Il corpo era a circa 5 chilometri dal punto in cui l'auto è stata travolta dall'acqua

Il recupero del cadavere

È stato ritrovato intorno alle 9 di questa mattina, mercoledì 24 aprile, il corpo senza vita di Maria Grazia Milani, l'80enne dispersa dal primo pomeriggio di ieri nel torrente Pavone a Castelnuovo Val di Cecina. Il corpo è stato ritrovato in località Pian di Cava, a circa 5 km di distanza dal punto in cui l'auto sulla quale la donna viaggiava con il marito è stata travolta dalla furia delle acque. Il cadavere dell'anziana si trovava in prossimità di un piccolo ponte dove c’è la stazione di rilevamento idrometrico della regione.
Sono stati un gruppo di cacciatori locali volontari, che partecipavano alle ricerche sotto il coordinamento dei Vigili del fuoco, a notare il corpo della signora.

Le ricerche erano proseguite per tutto il pomeriggio di ieri, si erano interrotte nella notte con il calare dell'oscurità ed erano riprese all'alba di stamani fino al ritrovamento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Riposa in pace povera donna

  • Che tristezza, poverina

  • povera donna RIP

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nuovo piano del personale del Comune di Pisa: 81 assunzioni in tre anni

  • Politica

    "Dall'assessore razzismo istituzionale": è scontro in Consiglio Comunale

  • Cronaca

    Classifiche: Pisa è il Comune finanziariamente più efficiente d'Italia

  • Cronaca

    Superstrada: ecco il piano da 26 milioni per migliorare la sicurezza

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Ateneo in lutto: è morto il professor Pietro Armienti

  • 'Pisa Air Show': tutto quello che c'è da sapere per vedere lo spettacolo

  • Pisa Air Show: il programma dello spettacolo sul litorale pisano

  • Trovato morto a Londra in un cassonetto giovane 23enne di Montopoli

  • Canapisa, tutto pronto: quartiere stazione blindato

Torna su
PisaToday è in caricamento