Bucano la gomma dell'auto e tentano il furto: "Girano con il coltello, fate attenzione"

L'episodio del raggiro, a cui Marco è sfuggito, si è verificato martedì al parcheggio dell'Unieuro di Ospedaletto. Per l'automobilista 'solo' un danno da 180 euro

La ruota danneggiata

Bucano la ruota per farti scendere dall'auto, poi rubano e scappano. Una variante è fare rumore, con una bottiglia che si rompe sotto la ruota o qualcosa legato alla macchina, perfino il sellino di una bicicletta. Il modus operandi è noto, ed era quasi successo a Marco martedì scorso, al parcheggio dell'Unieuro di Ospedaletto.

"Erano circa le 17 - racconta - quando sono entrato in auto dopo aver fatto acquisti. Appena sto per mettere in moto, sento un colpo provenire dalla parte anteriore destra della macchina, poi un sibilo. Subito un'auto mi curva davanti, con il guidatore, un giovane, che mi fa dei cenni. Penso voglia il parcheggio. Appena dopo un altro uomo passa accanto alla mia macchina, dal lato dove è arrivato il rumore, claudicante, che fa per allontanarsi. Lo vedo solo di schiena. Sono un attimo disorientato. Scendo per controllare e mi metto fra i due mezzi. Guardo la ruota e vedo il taglio netto sulla gomma e comincio a realizzare... penso 'se resto qui mi ritrovo la macchina sui mattoni'. Monto e mi allontano, poi chiamo 112 ed Unieuro per avvisare di quanto accaduto".

Ripensando alla dinamica dei fatti, Marco non ha dubbi: "Il ragazzo che è passato a piedi accanto alla mia macchina ha bucato la ruota con un coltello, il segno è evidente. Non so se l'altro a bordo dell'auto fosse davvero un complice, però intorno c'erano anche altri posti vuoti, perché voleva proprio il mio? A pensarci poteva anche volermi segnalare il danno apposta per farmi scendere. Probabilmente mi avevano visto uscire dal negozio, avevo infatti comprato un regalo. Alla fine posso dire di essermela cavata 'solo' con un danno da 180 euro per la gomma".

Non è stato nemmeno l'unico furto di giornata: "Quando ho raccontato a mia moglie quanto è successo, mi ha risposto che avevano rubato due valigie ad una sua amica. Fino al '96 abitavo in via di Pratale, ora sto a Cascina. Ogni volta che sono tornato in città - conclude - ho visto sempre di peggio, mi sembra un disastro. La cosa che mi ha fatto pensare di questa disavventura è che qua questa gente gira con il coltello. C'è da stare attenti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Principio di incendio al Centro dei Borghi: evacuato

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 21 e 22 settembre

Torna su
PisaToday è in caricamento