Pontedera: una nuova sala chirurgica per il Poliambulatorio San Giuseppe

Una volta entrata a regime permetterà di effettuare circa 3mila interventi l'anno

Il presidente della Misericordia Renato Lemmi nella nuova sala chirurgica

Taglio del nastro questa mattina, 6 aprile, per la nuova sala chirurgica del Poliambulatorio San Giuseppe di Pontedera che a regime permetterà circa tremila interventi l’anno fra chirurgia ambulatoriale semplice e complessa e 600 endoscopie. La nuova sala arricchisce così la struttura di via della Misericordia, gestita dall’Arciconfraternita della Misericordia di Pontedera e dalla cooperativa sociale Stefano Corte aderente al Consorzio Co&So, una realtà che è cresciuta nel tempo diventando nel 2011 poliambulatorio con autorizzazione sanitaria, e quindi punto di riferimento per tutta la Valdera, con circa 80 professionisti a disposizione e con tariffe per gli utenti più accessibili rispetto ai prezzi di mercato. Ogni anno sono circa 10mila le afferenze del poliambulatorio per visite specialistiche ed odontoiatriche e la tendenza segna un aumento, anche in vista della imminente messa a regime della nuova sala chirurgica. 

La sala è stata inaugurata alla presenza delle autorità e delle realtà locali coinvolte e di suor Maria, in rappresentanza delle Suore Figlie della Carità di San Vincenzo, proprietarie dell'Istituto. Sono intervenuti: il sindaco di Pontedera e presidente della Società della Salute Valdera, Simone Milozzi, l’assessore regionale al Diritto alla Salute, Stefania Saccardi, il consigliere regionale, Antonio Mazzeo, il direttore generale della USL Toscana nord ovest, Teresa De Laurentis, il presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pisa, Giuseppe Figlini. Sono intervenuti anche i medici Orlando Goletti, Stefano Moscardini e Rossano Caglieri.

poliambulatorio san giuseppe pontedera-2

“In collaborazione con i soci Gaia e Stefano Corte, la Misericordia di Pontedera consolida in maniera importante le opportunità di cura che è in grado di fornire alla cittadinanza e rende il Poliambulatorio San Giuseppe un punto di riferimento a Pontedera per la salute delle persone - dichiara il governatore della Misericordia Prof. Renato Lemmi -  un risultato affatto scontato quando alla fine del 2006 la Misericordia avviò un percorso di subentro e di ristrutturazione dell'Istituto San Giuseppe per impedire che il servizio e la struttura venissero meno a causa dell'impossibilità per le Suore 'Figlie della Carità di San Vincenzo' di continuare l'attività assistenziale. Questo progetto è un’ulteriore conferma dell’attenzione che la Misericordia porge alle esigenze del territorio e dell’impegno fattivo a cercarne la soluzione”.

“La nuova sala chirurgica risponde ad un’esigenza specifica del territorio - dichiara Stefania Lupetti, membro del CdA della Cooperativa Stefano Corte e presidente della Cooperativa SPES - siamo una cooperativa sociale, la nostra vocazione è quella di ascoltare i bisogni delle persone e trovare soluzioni adeguate. L’allungamento delle liste di attesa e la domanda crescente di visite ci hanno spinto a fare questo investimento insieme alla Misericordia e alla società Gaia Srl, società nata su spinta della nostra cooperativa. Il nostro intento è quello di affiancare il sistema sanitario e siamo convinti che questo nuovo corso porterà beneficio alla nostra comunità”.

“La nostra società - dichiara Emanuele Lombardo, presidente di GAIA srl - con la sua azione imprenditoriale si prefigge di investire in progetti che permettano di sostenere l’erogazione di prestazioni sanitarie da parte di soggetti cooperativistici e non, soggetti che intendono fornire una risposta alla crescente domanda del territorio a condizioni sostenibili per il paziente pagante e che non ha particolari coperture assicurative”.

"Il Poliambulatorio San Giuseppe di Pontedera è un ottimo esempio di collaborazione e integrazione tra strutture del volontariato, come la Misericordia, e sanità pubblica - ha detto l'assessore al Diritto alla Salute, Welfare e Integrazione sociosanitaria della Regione Toscana Stefania Saccardi - ormai da anni il Poliambulatorio offre alla cittadinanza di Pontedera servizi sanitari di qualità. Questa nuova sala chirurgica accresce le potenzialità e arricchisce la gamma dei servizi offerti, contribuendo a ridurre le liste di attesa. Un grazie quindi a quanti hanno reso possibile questa nuova realizzazione e un augurio di buon lavoro a tutto il personale impegnato qui".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento