martedì, 21 ottobre 19℃

Inghilterra: salvati due pisani rimasti intrappolati sugli scogli

La coppia di pisani con il loro cane è stata tratta in salvo con l'elicottero dopo una chiamata d'emergenza fatta alla farmacia dove erano stati un paio di giorni prima. I due sono stati colti dall'improvvisa alta marea

Redazione 15 giugno 2012

Una vicenda che poteva finire in tragedia ma che fortunatamente si è conclusa con un lieto fine per Oberdan e Patrizia Cosimi, i coniugi pisani, entrambi 43enni, rimasti bloccati sugli scogli di una spiaggia del Devon a causa dell'alta marea. I due sono stati tratti in salvo dopo aver telefonato a una farmacia. La coppia non conosceva i numeri della Gran Bretagna da chiamare in caso di emergenza e così hanno pensato di telefonare all'unico numero che avevano con sé: quello riportato sullo scontrino della farmacia Boots, che avevano visitato qualche giorno prima a Minehead, nel Somerset.

A causa del loro inglese tentennante, la farmacista Pat Askwith aveva pensato inizialmente che si trattasse di uno scherzo, ma poi ha realizzato che i due erano davvero in una situazione di pericolo e ha chiamato la Guardia Costiera che ha prontamente tratto in salvo la coppia con il loro cane Nino, a bordo di un elicottero.

"Per fortuna la farmacia era ancora aperta per la modifica degli orari del lungo fine settimana del Giubileo della regina - racconta la farmacista alla stampa - dovevamo chiudere alle 16 ma fortunatamente avevamo cambiato i nostri orari, prolungandoli fino alle 17. La prima chiamata è arrivata alle 16.30. Continuavano a urlare SOS e a dirmi che erano bloccati sugli scogli e che la marea stava salendo. Ero sicura si trattasse di uno scherzo per via del loro accento e della linea, ma poi ho realizzato che erano davvero nei guai".

Annuncio promozionale

"L'elicottero è arrivato e ha portato noi due e Nino in salvo - ha dichiarato Oberdan Cosimi -  sono grato alla farmacia, sono stati molto professionali e attenti". (Fonte Ansa)

salvataggi

Commenti