San Giuliano Terme: taglio del nastro per l’inaugurazione della nuova sede del centro diurno Anmic

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L'ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili) è l'associazione di categoria che da sessant'anni ha la rappresentanza e la tutela di tutte le persone con disabilità di cui difende gli interessi e i diritti. Nella città di Pisa L'Anmic, oltre ad assistere in molteplici ambiti le persone con disabilità, gestisce da molti anni un Centro Diurno in convenzione con la Società della Salute, che ospita 27 disabili medio gravi. Mercoledì 21 giugno l'Associazione ha presentato la nuova sede del centro diurno, L'Amico e'" , presso la struttura polifunzionale "Le Vele", complesso socio assistenziale ideato e realizzato dalla Fondazione "Dopo di Noi a Pisa" , nel Comune di San Giuliano Terme in località Carraia. Il centro diurno è messo a disposizione del territorio e della cittadinanza per sostenere i portatori di disabilità, e le rispettive famiglie, con progetti individualizzati e percorsi di attività diurne mirate. Gli ospiti durante la permanenza in struttura svolgono attività psicomotorie, didattiche, formative e di espressione artistica e creativa. Proprio i ragazzi del centro, coadiuvati dagli educatori, durante il "laboratorio di cucina terapeutica" hanno ideato e preparato dei buonissimi spuntini e dei succhi rinfrescanti da servire durante l'aperitivo inaugurale. Al taglio del nastro ha partecipato la SDS con la Dott.ssa Celoni e la Dott.ssa Fagni; il Comune con l'Assessore Serfogli oltre che il Notaio Gambini Presidente Fondazione "Dopo di Noi a Pisa" e il Direttore del Centro "Le Vele" Dott.ssa Menichetti. Come evidenzia il Presidente dell'Anmic, l'Avv.Annalisa Cecchetti, " il nostro centro continuerà a dare una risposta significativa al bisogno di assistenza espresso da soggetti adulti del nostro territorio portatori di particolari disabilità e naturalmente lo farà pensando e impegnandosi anche nei confronti delle loro famiglie. Questa nuova dislocazione ci permetterà di sviluppare nuove sinergie con più attori sociali oltre che, dare nuove possibilità di crescita ai nostri ragazzi. La nostra Associazione guarda avanti, riflette costantemente su nuovi progetti e su nuove possibilità, ma ciò conservando sempre il proprio spirito e la propria identità". L'aperitivo inaugurale si è poi concluso con il consueto taglio della torta per la felicità degli ospiti della struttura e di tutti gli invitati.

Torna su
PisaToday è in caricamento