Buti, scabbia nella residenza per anziani: messe in atto tutte le procedure

Nella Rsa butese vivono 25 anziani non autosufficienti. Il sindaco è stato avvisato dall'Asl che ha subito iniziato la profilassi sia per gli altri pazienti sia per i lavoratori della residenza. La scabbia è un'infezione contagiosa della pelle

Due casi di scabbia accertati tra gli ospiti della residenza sanitaria assistita 'I Maggi' di Buti, dove sono presenti circa 25 anziani non autosufficienti. Le strutture della ASL 5, appena ne sono venute a conoscenza, oltre ad aver avvisato il sindaco che ha seguito personalmente tutte le fasi di sanificazione e prevenzione, hanno messo in atto le procedure e le linee guida previste in questi casi.

Gli ambienti sono stati sanificati, cambiati i materassi e i cuscini, i pazienti sono stati trattati con il benzile di benzoato e sono costantemente monitorati. Stamattina gli operatori della ASL hanno incontrato tutti i familiari per spiegare loro il comportamento corretto da tenere e per tranquillizzarli sulle condizioni dei loro cari. Ovviamente il trattamento preventivo è stato attuato anche sul personale di servizio della RSA.

CHE COS'E'. La scabbia è un'infezione contagiosa della pelle che si verifica tra gli esseri umani e in altri animali. È causata da un parassita molto piccolo e di solito non direttamente visibile, l'acaro Sarcoptes scabiei, che si inocula sotto la pelle del soggetto colpito, provocando un intenso prurito allergico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento