Otto marzo di sciopero: trasporti a rischio, corteo in centro

Aerei, treni e autobus interessati dall'agitazione. Nel pomeriggio le attiviste di Non una di Meno sfilano per le strade

Una passata manifestazione dell'8 marzo

Giornata di possibili disagi quella di oggi, 8 marzo, per lo sciopero generale che toccherà vari settori, trasporti compresi.
Autobus, treni, aerei, ma anche la sanità e servizi come quello della raccolta dei rifiuti saranno interessati dall'agitazione.

Le cause dello sciopero, proclamato da Confederazione Unitaria di base e Unione Sindacale di Base, hanno origine dalle rivendicazioni riguardanti la violenza maschile sulle donne, le discriminazioni di genere, la precarietà e la privatizzazione del Welfare, il diritto ai servizi pubblici gratuiti e accessibili, al reddito universale e incondizionato, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento, per le politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa.

Sciopero generale: i dettagli

Per quanto riguarda gli autobus Ctt Nord in provincia di Pisa, le modalità di sciopero prevedono:

- personale viaggiante (autisti), addetti alla biglietteria, addetti al rifornimento e addetti ai depositi aziendali: da inizio turno alle ore 5.59; dalle 9.00 alle 16.59; dalle 20.00 a fine turno.
Dunque saranno garantite completamente solo le corse in svolgimento dalle ore 6.00 alle ore 8.59 e quelle dalle ore 17.00 alle ore 19.59.

- personale di impianti fissi (uffici, officine): intero turno di lavoro.

Le corse già in corso di effettuazione all’inizio dello sciopero, saranno regolarmente portate a termine fino al relativo capolinea. Al termine dello sciopero il servizio riprenderà nella località in cui si sarebbe venuta a trovare la regolare effettuazione della corsa. Durante il predetto periodo saranno garantiti i servizi minimi essenziali in applicazione alla legge n. 146/90.
Percentuale di adesione al precedente sciopero generale di 24 h cui hanno aderito le medesime organizzazioni sindacali in area pisana: USB 08/03/2018 28,82%; SGB 26/10/2018 30,18%; COBAS 10/11/2017 30,70%; CUB 26/10/2018 30,18%.

Anche i treni sono a rischio: lo sciopero è scattato alla mezzanotte e si protrarrà fino alle 21 di stasera.
Disagi possibili anche per chi deve volare: l'agitazione toccherà infatti anche il 'Galilei' per 24 ore. I DETTAGLI

La manifestazione

La giornata dell'8 marzo sarà caratterizzata anche dalle manifestazioni nelle strade delle città italiane. A Pisa Non una di Meno organizza una serie di iniziative. "L’8 marzo, in ogni continente, al grido di 'Non Una di Meno!' sarà sciopero femminista - fanno sapere dal gruppo pisano - interrompiamo ogni attività lavorativa e di cura, formale o informale, gratuita o retribuita. Portiamo lo sciopero sui posti di lavoro e nelle case, nelle scuole e nelle università, negli ospedali e nelle piazze. Incrociamo le braccia e rifiutiamo i ruoli e le gerarchie di genere. Fermiamo la produzione e la riproduzione della società. L’8 marzo noi scioperiamo!". Nel pomeriggio, con ritrovo alle 16.30, in piazza Vittorio Emanuele, le attiviste di 'Non una di meno' sfileranno in corteo per le vie del centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Coronavirus, l'epidemiologo fa il punto: "Massima allerta, ma niente panico"

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento