Sciopero per il clima: "Bisogna modificare i comportamenti individuali"

L'assessore del comune di Pisa, Filippo Bedini, sulla'iniziativa in programma venerdì mattina: "Bene le manifestazioni ma ognuno deve avere un diverso approccio all’ambiente e al rispetto della natura"

"Ben vengano le manifestazioni ma occorre una modifica concreta ai comportamenti individuali". L’assessore all’Ambiente del comune di Pisa, Filippo Bedini, interviene in merito alle manifestazioni sullo sciopero mondiale per il clima, 'Friday for future', che, in Italia, sono partite da Pisa dal novembre scorso. Domani, 15 marzo, alle 9, è intanto in programma una nuova protesta sotto il comune. "I cambiamenti climatici sono reali - afferma Bedini - e ci stiamo accorgendo in maniera evidente che impattano sul nostro ambiente, sul microclima locale, sulla flora e sulla fauna. Le cause sono passate sopra le nostre teste, con una globalizzazione non governata e uno sviluppo che ha badato solo al profitto e mai alla sostenibilità e alla salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo".

"È fondamentale - afferma ancora Bedini - che tutti prendano coscienza di questo, dunque ben vengano le manifestazioni, ma perché i problemi ambientali trovino soluzioni concrete occorre un cambio culturale che parte dall’educazione in famiglia e nella scuola, ed entra prepotentemente nei nostri comportamenti quotidiani. Dobbiamo tutti avere un diverso approccio all’ambiente e al rispetto della natura, abituarci al riuso dei materiali, a scelte anche di sacrificio, nel cercare di evitare di usare le plastiche: comportamenti quotidiani anche banali, ma che spesso sposiamo in teoria e dimentichiamo nella pratica. Ricordiamoci, però, che in questo ambito la teoria sta a zero; conta solo la pratica".

Secondo Bedini "le istituzioni, comprese quelle locali, devono investire maggiormente in educazione e cultura dell’ambiente. Devono certo adoperarsi anche per garantire servizi che sappiano maggiormente facilitare la vita dei cittadini quando sono chiamati a differenziare il conferimento dei rifiuti, devono provvedere a sanzionare i comportamenti scorretti. Se, però, pensassimo di poter intraprendere una lotta senza quartiere contro l’inciviltà ci illuderemmo: rimarrà sempre un piano individuale del problema, che si sostanzia nei comportamenti quotidiani del singolo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Lo sciopero per il clima è il massimo di quello che faremo....da domani si ricomincia a consumare.

  • Magari sono andati alla manifestazione con autobus di 30 anni fa che inquinano come pochi, di sicuro qualche truzzo con SUV 3000 cc o più (e ce ne sono, ma dove vanno con questi inguardabili motocarri da trasloco, magari presi a rate perche non hanno manco i soldi per comprarli). Se noi per primi non cambiamo abitudini (riscaldamento a più di 20°, come l'aria condizionata ecc ecc ecc...) contro chi protestiamo? Contro noi stessi. Riduciamo i consumi in genere, gli spostamenti e tutto quello che facciamo di superfluo, vedrete che l'inquinamento, come per magia, si abbasserà e di tanto. Siamo degli ipocriti

  • Andando oltre le battute caratterizzanti il nostro tempo e il nostro profondo essere. Fino a che non cambieremo il modo di pensare, i modi di rapportarci con gli altri, con il mondo stesso, con qualunque cosa al di fuori di noi stessi, non si cambierà niente. Quindi siamo condannati senza speranza di grazia.

  • Il clima sarà molto arrabbiato per questo sciopero, e cercherà di comportarsi meglio!!!

  • Sciopero per il clima????ma che cazzzzzzz è? E contro chi sciopera questo? Ma pensa te cosa spera di risolvere.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Montescudaio: 67enne perde la vita schiacciato dal trattore

  • Cronaca

    Capodanno Pisano, iniziati i festeggiamenti: lunedì la città entrerà nel 2020

  • Attualità

    "Sono incinta": l'annuncio di Susanna Ceccardi per la festa del suo compleanno

  • Incidenti stradali

    Palaia: perde il controllo della macchina e finisce in una scarpata

I più letti della settimana

  • Cadavere lungo l'Arno: forse vittima di una caduta accidentale

  • Tragedia sui lungarni: cadavere lungo l'argine del fiume

  • Via delle Torri, incidente tra due auto: una finisce ribaltata

  • San Frediano a Settimo: scontro tra un'auto e un'ambulanza

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 23 e 24 marzo

  • Leggenda NBA all'ombra della Torre: Ray Allen in visita a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento