Aggressioni sui treni, i sindacati proclamano lo sciopero: sabato difficile per i viaggiatori

Le organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti esprimono solidarietà al capotreno e all'addetto al controllo degli accessi, aggrediti mercoledì e giovedì. Agitazione proclamata per sabato 29 agosto dalle ore 09.00 alle ore 16.59

Treni a rischio nella giornata di sabato 29 agosto. Le organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti della Toscana hanno infatti proclamato una giornata di agitazione per esprimere la propria solidarietà al capotreno e ad un lavoratore di Protezione Aziendale addetto al controllo degli accessi, aggrediti mercoledì e venerdì.

I sindacati denunciano che il fenomeno delle aggressioni al personale ferroviario è diventato una emergenza che nessuno si può permettere di ignorare.

"Da anni queste Segreterie Regionali denunciano tale situazione in tutte le sedi possibili, sia aziendali che istituzionali assistendo a continui rimpalli di responsabilità/competenze" scrivono dalla Cgil-Cisl-Uil.

Per questi motivi viene dichiarato uno sciopero immediato di otto ore, di tutto il personale mobile, di tutte le biglietterie e assistenza e di protezione aziendale della Toscana per sabato 29 agosto 2015 dalle ore 09.00 alle ore 16.59.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

Torna su
PisaToday è in caricamento