Scomparsa Mannino, il legale: "La storia ora è privata, basta giornalisti"

L'avvocato della famiglia Ivo Gronchi chiede maggiore riservatezza, specialmente nell'interesse dei figli

Dopo il grande interesse mediatico sul caso, ora la famiglia chiede riservatezza. Salvatore Mannino, l'imprenditore scomparso da Lajatico poi ritrovato ad Edimburgo senza memoria, è stato un protagonista suo malgrado delle cronache nazionali, in particolare per la sua successiva confessione di essersi inventato tutto.

Oggi l'avvocato Ivo Gronchi, su mandato della famiglia, in una lettera all'Ansa, chiede agli operatori della comunicazione di lasciare che la vicenda venga affrontata a fari spenti, "visti gli aspetti squisitamente privati che la storia ha assunto" dice il professionista, ed anche al fine di "affrontare il futuro con la massima tranquillità e serenità, soprattutto nell'interesse dei tre figli minori i quali si sono trovati a vivere questi ultimi 15 giorni letteralmente sotto assedio mediatico".

A chiarire definitivamente i misteri che la vicenda comunque ancora presenta sarà, forse un giorno, lo stesso Mannino: "Com'è noto - si legge nella lettera - Salvatore Mannino è tutt'ora ricoverato presso l'unità funzionale servizio psichiatrico di diagnosi e cura dell'Asl Toscana Nord Ovest al Santa Chiara di Pisa. Presumibilmente verrà dimesso a breve e, se vorrà, sarà lui a dover dare future risposte alle domande dei giornalisti".

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento