Bancarelle, scontro sul rientro temporaneo in piazza: "Fatti, non chiacchiere a vuoto"

Il presidente della Commissione Duomo Confcommercio Pisa Tarabusi: "Prudenza e rispetto per gli operatori del Duomo, che già hanno sofferto tantissimo e non meritano ulteriori illusioni"

"Puschi è completamente fuori strada: se c'è qualcuno che parla a titolo personale è proprio lui". Respinge al mittente le accuse dell'operatore Michele Puschi il presidente della Commissione Duomo di Confcommercio Pisa Roberto Tarabusi: "Parole incredibili, si tratta di un'uscita infelice e totalmente fuori luogo. E soprattutto espressa non si sa a quale titolo, visto che Puschi, per quanto associato Confcommercio Pisa, non ha mai partecipato ad una nostra riunione. Capisco che non tolleri che altri possano pensarla diversamente da lui, ma con queste dichiarazioni rasenta davvero il ridicolo: in fin dei conti, visto che parla utilizzando il plurale, a nome di chi parla davvero Puschi?".

Prosegue Tarabusi: "L'esperienza ci insegna che di promesse a vuoto e chiacchere al vento in questi anni ne abbiamo vissute a nostre spese moltissime, con i risultati, disastrosi che sono sotto gli occhi di tutti, come Puschi ben sa: mercato del Duomo smembrato, operatori e famiglie in grosse difficoltà economiche, prospettive per il futuro quasi nulle, speranze ridotte al lumicino. Per questo motivo, prima di esprimere una qualche forma di consenso, vogliamo vedere con i nostri occhi atti formali ed iniziative amministrative concrete e conseguenti, da valutare attentamente e solo in caso affermativo accettare. La nostra è una posizione di estrema serietà, prudenza e rispetto per tutti gli operatori del Duomo, che già hanno sofferto tantissimo e non meritano ulteriori illusioni".

"Contrariamente a veri e propri maestri in questa arte - conclude il presidente Tarabusi - e Puschi ne conosce qualcuno, noi non siamo abituati e non ci presteremo a vendere fumo o peggio ancora a illuderci davanti ad ogni semplice promessa che, peraltro, cambia da un giorno all'altro. Così come non ci faremo prendere la mano da sterili personalismi e manie di protagonismo. Che piaccia o non piaccia a Puschi, la nostra Commissione continuerà a lavorare instancabilmente per rientrare in piazza, così come previsto dalle sentenza e stabilito dal Piano del Commercio ancora in vigore, senza cedere a facili entusiasmi, lusinghe e parole d'ordine d'ogni sorta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

  • Piena dell'Arno: ponti chiusi anche ai pedoni, picco atteso dalle 22

Torna su
PisaToday è in caricamento