Controlli della Municipale: scoperto laboratorio del falso a Cisanello

Rinvenuti migliaia di marchi e diverse decine di capi di abbigliamento pronti per essere venduti, oltre a strumenti per la contraffazione. Multati anche 7 locali del centro per occupazione abusiva di suolo pubblico

La Polizia Municipale di Pisa ha scoperto in un appartamento di Cisanello un laboratorio per la produzione di capi di abbigliamento contraffatti. Si tratta del sesto laboratorio del genere individuato dagli agenti in città. Nel laboratorio sono stati rinvenuti, oltre alla macchine da cucire e altra attrezzatura, diverse decine di capi di abbigliamento pronti per essere venduti, altri in fase di preparazione e oltre 115mila marchi riportanti i loghi delle più importanti case di moda, pronti per essere applicati su scarpe, maglie, giacche, pantaloni, borse, cinture.

Nel laboratorio sono ancora in corso accertamenti per risalire all’intera filiera del falso ma, dalle indagini, emerge il coinvolgimento di diverse decine di persone, tutte di nazionalità straniera, tra titolari di negozi, operatori del commercio ambulante operanti a Pisa e provincia, ma anche provenienti dalle province vicine come Lucca e Livorno, e persone che effettuavano frequenti viaggi in Cina.

Gli agenti del nucleo di Polizia Giudiziaria sono intervenuti dopo una lunga attività investigativa, che ha visto numerosi appostamenti, pedinamenti e altri strumenti di indagine, partita a seguito di alcune segnalazioni da parte di residenti della zona, insospettiti da un improvviso aumento nel passaggio di persone in entrata ed uscita dall’appartamento, che stava diventando probabilmente base logistica per il confezionamento di numerosi capi di abbigliamento contraffatti.

Occupazione di suolo pubblico abusiva: scoperte altre 7 attività

La Municipale ha inoltre proseguito in questi giorni l’azione di controllo sull'occupazione irregolare di suolo pubblico da parte delle attività commerciali del centro storico. Dopo i nove locali sanzionati nei giorni scorsi, altre sette attività sono state multate. Secondo quanto prevede l'apposita odinanza sindacale i locali saranno obbligati a chiudere l’attività per cinque giorni, a partire dal settimo giorno dall’atto di notifica, e a pagare una contravvenzione di 169 euro.

"Nel periodo delle festività natalizie - commenta l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno - abbiamo intensificato i controlli su tutti i fronti della sicurezza. Grazie a tutte le misure messe in atto e all’intenso lavoro della Polizia Municipale, stiamo diffondendo con fermezza il messaggio che nella nostra città non c’è posto per abusivismo, illegalità, degrado e mancato rispetto delle regole. Stiamo portando avanti quotidianamente questo lavoro con determinazione e costanza, prevedendo controlli e operazioni che agiscono a 360° su tutti i fronti, per arrivare a fare di Pisa una città sempre più sicura e accogliente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Concorso in Regione: 84 posti per assistente amministrativo

Torna su
PisaToday è in caricamento