Volterra: completata la scultura del drago davanti le Mura

La pietra è stata fornita dal Comune di Volterra, che ha anche allestito una piazzola attrezzata

Piantumati sei melograni ai Pratini a Volterra, che si vanno ad aggiungere ai tre lecci e ai cipressi già inseriti. A breve partirà anche la nuova illuminazione delle Mura, studiata nei dettagli, la cui predisposizione è già stata completata. Stanziate anche le risorse per la copertura dei resti di epoca villanoviana, che così potranno essere fruibili e visibili dall'alto.

Proseguono così i lavori nella città etrusca, che si arricchisce anche della scultura raffigurante un enorme drago in pietra panchina. L'opera, dello scultore Alessandro Trafeli, rappresenta un drago il cui collo, testa e coda, fuoriescono dal terreno, a valle delle Mura ricostruite. L'installazione è permanente. Per realizzarla ci sono volute ben due edizioni del simposio di scultura. La pietra è stata fornita dal Comune di Volterra, che ha anche allestito una piazzola attrezzata, in cui gli scultori possano dare dimostrazione della propria maestria.

"Il drago in pietra - ha detto il sindaco Marco Buselli - sarà come a difesa delle nostre mura che hanno visto i tragici momenti del crollo ma che, come il drago che esce dal terreno, hanno fatto vedere che la nostra comunità è in grado di risollevarsi con forza, anche nei momenti più difficili".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

Torna su
PisaToday è in caricamento