Navicelli, un fiume scuro vicino alle spiagge: "I lavori vanno fatti da ottobre a marzo"

Il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli ha ascoltato le segnalazioni dei titolari di alcuni stabililmenti balneari di Calambrone ed ha effettuato un sopralluogo

Sedimento scuro minaccia la costa pisana e le spiagge che, nel clou della stagione balneare, sono popolate da numerosi turisti e bagnanti. La preoccupazione è sollevata dal direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli che ha raccolto le lamentele di alcuni stabilimenti ed ha effettuato ieri un sopralluogo sul Canale dei Navicelli.

"Alcuni nostri imprenditori, titolari di stabilimenti balneari del Calambrone - afferma Pieragnoli - ci hanno avvisato molto preoccupati del fatto che sedimento sabbioso scuro, generato dai lavori di dragaggio effettuati in giornata allo sbocco del canale, rischiavano di giungere lungo le spiagge affollate di persone. Ci sembra davvero assurdo dover ritornare su di una questione che per noi era chiusa. Se questi lavori sono necessari, niente da eccepire, Canale Navicelli Sedimenti-3ma vanno programmati categoricamente nel periodo tra ottobre e marzo. Con l'inizio della stagione estiva - prosegue Pieragnoli - escavazioni di questo tipo non devono essere autorizzate in alcun modo. Provincia di Pisa, Provincia di Livorno, Comune di Pisa e Comune di Livorno si mettano ad un tavolo e stabiliscano una volta per tutte questa regola di buon senso e di rispetto per gli imprenditori e per i turisti del litorale pisano”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In stato confusionale si mette una catena al collo e si getta in Arno

  • Meteo: dal 20 gennaio la possibile svolta fredda

  • Si dà fuoco dopo la notifica di sfratto: morto 41enne

  • Ikea ritira dal mercato un bicchiere da viaggio: può contenere sostanze tossiche

  • Calendario 'Miss Nonna 2020': tra le protagoniste anche una signora di Bientina

  • Olio di semi miscelato con il carburante: sequestrato distributore sull'Aurelia

Torna su
PisaToday è in caricamento