Bracconaggio: sequestrati strumenti per la pesca illegale lungo i Navicelli

I controlli proseguono su tutto il territorio provinciale. Sanzioni salate per i trasgressori

Rinvenuti e sequestrati dalle Guardie ittico-venatorie dell'Enal Caccia e dai Carabinieri Forestali mezzi non consentiti per l'esercizio della pesca in acque interne. Nel dettaglio di tratta di cassette contenenti fascine di salice. Il materiale era stato messo lungo il Canale dei Navicelli per la cattura di anguille e piccoli crostacei.
Il fenomeno del bracconaggio ittico è diffuso su tutta la provincia di Pisa ed altrettanto serrato è il controllo di tale attività che prevede per i trasgressori sanzioni sia di natura amministrativa che penale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Bene, li devono pescare sul fatto però. Con pene esemplari, perchè il danno che creano riguarda tutti.

  • Benissimo, speriamo in controlli sempre più serrati.

Notizie di oggi

  • Politica

    Elezioni, domenica alle urne: la diretta della giornata di voto

  • Cronaca

    Arrestato a Roma boss del narcotraffico: tra le città rifornite anche Pisa

  • Cronaca

    Sorpreso a spacciare e con un coltello a serramanico: arrestato e rimesso in libertà

  • Cronaca

    Crespina Lorenzana: cane picchiato e abbandonato dentro a un cassonetto

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo della sanità: muore infermiere dell'Aoup

  • Muore dopo essere caduta dalla finestra: probabile suicidio a Pontedera

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

  • Pulizia e igienizzazione della lavatrice: alcuni consigli utili

  • Divieto di balneazione temporaneo per Marina di Vecchiano e la foce del Serchio

Torna su
PisaToday è in caricamento