Venditore abusivo vede la Guardia di Finanza e fugge: sequestrati capi d'abbigliamento falsi

Piumini, felpe e pantaloni saranno donati ad enti caritatevoli che potranno così consegnare i vestiti a persone bisognose

Controlli incrementati da parte della Guardia di Finanza nei confronti dei commercianti abusivi che gravitano nella zona della stazione di Pisa Centrale e nelle vie adiacenti.
Proprio nel corso di un apposito servizio di lotta alla contraffazione e alla vendita irregolare, un cittadino extracomunitario è stato sorpreso mentre offriva in vendita ai turisti ed occasionali passanti capi d’abbigliamento griffati contraffatti, tra piumini, felpe e pantaloni.

Alla vista dei militari l’ambulante, che aveva allestito su un telo svariati articoli, differenti per tipologia e taglia, ha abbandonato la merce in strada, dandosi ad una precipitosa fuga.

La merce recuperata, 30 articoli di abbigliamento appartenenti ai noti brand K-Way, Blauer e Liu Jo, è stata sequestrata e, previo nulla osta da parte dell’autorità giudiziaria, dopo la rimozione del marchio contraffatto, sarà devoluta in beneficenza ad enti caritatevoli per la successiva consegna a persone bisognose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • 'L'Amica geniale' fa tappa a Pisa e alla Normale: appuntamento in prima serata su Rai 1

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

Torna su
PisaToday è in caricamento