Comune di Pisa, basta code: certificati e pagamenti si fanno online

Molti dei servizi di anagrafica, iscrizione e pratiche possono essere fatti e gestiti da casa tramite la piattaforma del sito del Comune. Prevista una modalità di iscrizione semplificata

'Entra in Comune senza uscire da casa'. E' questo il motto scelto dall'amministrazione per la presentazione dei nuovi servizi online accessibili dal sito internet del Comune rinnovato lo scorso marzo. L'implementazione tecnologica della piattaforma è arrivata ad includere numerose operazioni ad oggi realizzabili senza dover andare presso gli uffici, limitando quindi code agli sportelli con risparmio di tempo e denaro.

La presentazione dei servizi è stata fatta a Palazzo Gambacorti dal capo di gabinetto Maurizio Gazzarri e dal responsabile informatico del Comune Franco Chesi, con la partecipazione del sindaco Filippeschi e degli assessori Serfogli e Chiofalo. In questi giorni è in consegna presso 50mila famiglie pisane il depliant informativo che sintetizza tutte le novità, insieme al QR code che permette di accedere immediatamente alla pagina ricercata utilizzando la fotocamera dello smartphone.

I SERVIZI. Si va dalle certificazioni anagrafiche riservate ai residenti nel Comune di Pisa (residenza, cittadinanza, stato di famiglia, iscrizione nelle liste elettorali, esistenza in vita, residenza Aire, stato libero, storico di residenza, godimenti dei diritti politici) a quelli per tutti (matrimonio, nascita, morte). Poi iscrizioni scolastiche e mense, più i servizi legati alle attività produtte (Suap) e le pratiche edilizie. 

Capitolo pagamenti. Con PayPal, BancoPosta, Banco Poste Impresa e PostePay si possono versare i soldi relativi a luci votive, fiere, mercati, posteggi comunali, ingiunzioni polizia municipale, retta asili nido, trasporti scolastici, refezione scolastica, TOSAP temporanea, ICP permanente, rateazione di fitti e rendite patrimoniali, contravvenzioni, oneri edilizi.

TUTTI I LINK UTILI

E' anche possibile selezionare le notifiche via sms per aree tematiche, in modo da ricevere sul telefono gli avvisi di pubblicazioni o scadenze di bandi per tutti i servizi comunali, come contributi per la casa, iscrizioni, eventi turistici, etc. Questo e gli altri servizi sono tutti sempre gratuiti.

A queste novità si aggiungono le funzionalità già implementate in precedenza sul sito del Comune, come gli Open Data e l'area per le segnalazioni. "Queste sono state oltre 16mila, con relativo intervento dell'amministrazione - spiega Gazzarri - è fra i sistemi più utilizzati in Italia e nel 2017 si evolverà ancora, stiamo lavorando per svilupparlo ulteriormente". Ci sono poi l'alert di protezione civile ed il servizio informativo tramite Whatsapp.

ISCRIZIONE. "Ai sistemi della carta d'identità elettronica o la carta sanitaria regionale - continua il capo di gabinetto - abbiamo aggiunto un metodo più facile per registrarsi ed accedere a tutti i servizi online, con un unico nome utente e password. E' sufficiente compilare il modulo online (accessibile in alto a sinistra della pagina dei servizi), caricare una scannerizzazione o una foto leggibile del documento, ed al proprio indirizzo e-mail si riceverà la credenziale del nome, mentre la password arriva via sms. Questo per aumentare la sicurezza dell'operazione". L'autenticazione da parte dell'Urp avverrà nel giro di un giorno lavorativo.

COME FUNZIONA. "Dalla pagina dei servizi disponibili - spiega Chesi - si può selezionare ciò che ci serve o possiamo cercarlo sulla barra di ricerca, come avviene per Google. Sono anche riportate tutte le informazioni ed i contatti utili per il servizio richiesto, in modo da sapere ogni riferimento legato al settore". Richiedere un certificato è semplice: "Una volta scelto il necessario si seleziona con menu a tendina e si compila ciò che è richiesto. Si conferma ed il certificato arriva via mail, con un 'glifo', cioè una barra crittografata che le amministrazioni possono controllare per verificarne la veridicità".

ASSISTENZA. Per chi avesse domande o difficoltà ad accedere ai servizi è possibile rivolgersi all'Urp di piazza XX Settembre o presso le sedi dei Ctp. A disposizione anche il numero verde 800.981212 e la mail urp@comune.pisa.it. Un altro luogo in corso di preparazione sarà presso il complesso della Sesta Porta.

"E' un passo importante per facilitare il rapporto con l'amministrazione - ha commentato il sindaco Marco Filippeschi - un deciso atto di sburocratizzazione che mette Pisa fra le città più smart d'Italia. Occorre adesso una campagna informativa permanente, anche online, ma non ci fermeremo qua. Siamo al lavoro per uno sportello omnicomprensivo alla Sesta Porta, accesso fisico dove ci sono già Sepi e Pisamo, un front office forte più i presidi presso i Ctp, per alleggerire il carico presso i palazzi centrali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Serfogli: "E' un servizio che permette risparmi, funzionalità ed accessibilità". L'assessore Chiofalo: "Si aggiunge efficienza all'amministrazione: avere iscrizioni ai servizi più facili permetterà di averli con il rispetto delle scadenze ed una migliore programmazione del Comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento