Servizi sanitari durante l'emergenza piena dell'Arno: chiuse alcune strutture Asl

L'Asl Toscana nord ovest ha disposto alcune misure di sicurezza per i presidi a Pisa e Pontedera

L'Asl Toscana nord ovest fa il punto della situazione alla luce dell'allerta idraulica nei territori di Pisa, Pontedera e Livorno. A seguito delle ordinanze delle amministrazioni comunali, ed in base all'analisi dei luoghi in cui sono posizionate le strutture Asl, è emerso quali sono quelle a rischio e per le quali è necessario un provvedimento di chiusura.

Ecco quindi cosa è stato disposto per il periodo d'emergenza: 

- A Pisa verrà sospesa l'attività del dipartimento di Prevenzione di via Matteucci, di tutte le sedi distrettuali (escluse quelle del litorale), dei centri diurni per disabili ed anziani e del centro direzionale di via Cocchi.

- A Pontedera resteranno chiusi i centri diurni disabili e anziani, mentre il distretto resterà aperto. Nessun problema per l'ospedale 'Lotti'.

- A Livorno rimarranno chiusi i centri diurni per anziani e disabili.

Il personale del 118 sta mappando anche i pazienti a domicilio assistiti con il respiratore per valutare quali precauzioni adottare. In caso fosse necessario l'intervento del 118 in zone allagate, il soccorso sarà assicurato attraverso l'utilizzo dei mezzi anfibi messi a disposizione dai Vigili del Fuoco.

Piena dell'Arno: tutti gli aggiornamenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato il cadavere in Arno: è dell'anziana scomparsa da Santa Maria a Monte

  • Cadavere di una donna in Arno: recupero in corso

  • Lanciano un petardo in una paninoteca sui lungarni: titolare colpito con un pugno

  • Guardia di Finanza, nuovo bando da 66 posti: chi può partecipare

  • Danneggiamenti nelle scuole durante l'occupazione, gli studenti: "Condanniamo i vandalismi, siamo dispiaciuti"

  • Scuole occupate, 'libero' l'Itis 'Da Vinci-Fascetti': danni e devastazione

Torna su
PisaToday è in caricamento