lunedì, 21 aprile 13℃

Frati Bigi: conclusa l'occupazione, si murano porte e finestre

Nei prossimi giorni saranno installati alcuni fari per illuminare l'area recintata mentre il controllo notturno sarà assicurato dalla vigilanza privata. Il tutto in attesa del via alla ristrutturazione dell'immobile

Redazione24 aprile 2012

Definitivamente liberato l'ex convento dei Frati Bigi, l’edificio all’incrocio fra le vie Matteucci e Rosellini, in cui da tempo si era insediato abusivamente un nucleo di una trentina di rom romeni. A renderlo noto l'amministrazione comunale.

Da ieri sera, infatti, le ultime famiglie occupanti hanno lasciato autonomamente l’immobile e questa mattina gli operai della proprietà hanno cominciato a murare porte e finestre per impedire nuovi accessi non autorizzati. Per lo stesso motivo nei prossimi giorni saranno collocati anche alcuni fari per l’illuminazione dell’area interna mentre il controllo notturno sarà assicurato da un servizio di vigilanza privata.

Tutti gli interventi sono a carico della proprietà e sono finalizzati ad evitare il ripetersi di nuove occupazioni in vista dell’apertura vera e propria del cantiere per la riqualificazione e ristrutturazione dell’edificio per la quale è atteso da parte della Soprintendenza l’ultimo “via libera”, che dovrebbe arrivare nella seconda metà di maggio.

Annuncio promozionale

"La necessità di liberare l’immobile, sottolineata più volte nelle ultime settimane dal sindaco Filippeschi - si legge nel comunicato dell'amministrazione comunale - era stata ribadita anche dal sopralluogo di sabato scorso dei tecnici dell’Asl che aveva sancito l'esigenza di liberare gli ex Frati Bigi per ragioni igienico-sanitarie e di sicurezza".

sgomberi

Commenti